38 nazioni, libere, indipendenti, felici e ulteriormente divisibili.

Non appena la Catalogna avrà avuto la sua indipendenza le nazioni sarde, come per magia, poteranno a termine le loro.
38 nazioni, libere, indipendenti, felici e ulteriormente divisibili.
A “divisibilità ad libitum” sarà il presupposto cardine delle Costituzioni delle nuove nazioni.
Infatti si può già notare la forzatura della convivenza di Sorso e Sennori all’interno della stessa nazione Nurra e quella di Pirri e Monserrato in quella di Campidano di Cagliari.
Senza contare il fatto clamoroso che la Repubblica islamica di Quartu S.Elena ne uscirebbe senza nazione, ancora soggiogata da Cagliari e dalle sue rigide discriminazioni alimentari.
Senza contare che l’antica Olbia Briatora, dopo secoli di dominio del mediterraneo e di Atlantide, rimarra sotto la dominazione della Gallura a sfregio della norma sull’autodeterminazione del botulino e delle discoteche sancita dal diritto internazionale.
L’indipendentismo è felicità, che nessuno osi fermarlo!
Antonio Musa Bottero

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail