“Accademia Nuragica” con Pilittu a Capoterra!

#AccademiaNuragica

“Accademia Nuragica” l’idea del Maestro Pilittu

Il Maestro Antonello Pilittu mi ha comunicato, che nell’incontro con il Sindaco Francesco Dessì e l’Assessore Gianluigi Marras, si è convenuto d’impostare e determinare un progetto collettivo su questa traiettoria semiotica:

Si penserà e progetterà una Scultura da realizzare sul posto dal vivo, che dovrà celebrare la civiltà nuragica in chiave semiotica plastico Scultorea contemporanea.
Il volto risulterà essere in movimento e guardarsi intorno in tutte le direzioni, e sull’asse naso-sopracciglia, sullo schema a T, si costruirà gestalticamente una dea Madre il cui volto sarà collocato al centro del cervello.


L’esperimento linguistico è un’inedito, perché si partirà dall’idea di Scultura nuragica come linguaggio simbolico condiviso in chiave contemporanea, e in tal senso la Scultura non avrà un autore fisico, non sarà firma, ma limba collettiva scritta (o cantata) a più mani.


L’idea è stata proposta al Sindaco, insieme a un ventaglio di proposte progettuali, dal Maestro Antonello Pilittu, che realizzerà il lavoro (4 metri d’altezza in trachite rosa) a ritmo di mazzuole e scalpelli, con Luigi Ignazio Cappai, Barbara Ardau, Jennie Baila e anche me, Mimmo Di Caterino, che sono lo scrivente che ha accolto con entusiasmo la proposta di collaborare e dialogare fuori dallo spazio e dal tempo con il Maestro.
Vista la complessità del lavoro, dovrebbe partire a Gennaio per concludersi a Maggio per salutare Sant’Efisio, il Santo Martire guerriero, in un ideale passaggio di consegne spirituale, dalla civiltà dei Nur a quella cristiana.
Essendo coinvolto in questo progetto non dovrei pronunciarmi, ma lasciatemelo dire: molto, molto, molto stimolante, per noi come la comunità di Capoterra intesa come soggetto collettivo e polo d’area di Cagliari Città Metropolitana.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather