Altri 200000 euro per Berchidda?

 

Andreotti, uno che a Franceschini poteva dare lezioni di vario genere e di varia natura, sosteneva che a pensar male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca.

Giusto per confermare quanto scritto stamani, visto che siamo un popolo di santi, navigatori e nuotatori, soprattutto a pelo d’acqua.

Si dice, relata refero, che siano in arrivo altri 200mila euro per Berchidda e/o altra iniziativa del Santo Patrono Miracoloso, Paolo Fresu, stupor mundi (Federico II era un dilettante a confronto).

Bene, complimenti vivissimi.

Ma la commissione che benedice certe giuste elargizioni è formata sicuramente da uomini e donne d’onore come Bruto.

Certo che è un minimo imbarazzante che a maneggiare certe sorti vi sia persona legatissima a MIDJ, di cui Fresu è stato a capo per poi essere sostituito proprio dalla stessa persona, Ada Montellanico.

Persona degnissima e adorabile, indiscutibilmente, ma che fra i suoi tanti studi ha dimenticato almeno almeno quello sul conflitto di interessi.

Per carità, sarà un caso e magari i 200mila non andranno ad assommarsi ad altre erogazioni altrettanto degne e meritate, con tante nostre sentite scuse, ma un minimo di senso d’opportunità, oltre al comune senso del pudore?

Gianni Morelenbaum Gualberto

 

 

L’Eden della musica è tra Perugia e Berchidda!