Amarcord 33 di Giancarlo Politi risponde a Roberto Scala

Chi c’è dietro Banksy? Chi ha rubato il water d’oro di Cattelan?

Caro Giancarlo,
i miei migliori auguri a Gea e Cristiano, una coppia stupenda nel ricordo del vostro giorno più bello. Vorrei chiedere come mai un’opera dell’artista della street art Banksy arrivi a oltre 11 milioni di euro? Chi c’è dietro? Chi ha rubato il WC d’oro di Maurizio Cattelan?
Ma come sia possibile portare via un’opera da una residenza come Blenheim Palace nota per aver dato i natali al mitico Winston Churchill?

Roberto Scala

Dietro il successo di un artista c’è sempre qualcuno

Caro Roberto,
ma certo che dietro il successo (planetario o anche solo nazionale) di un artista c’è sempre qualcuno. Anzi molti. Gli estimatori e gli investitori, senza cui un artista non potrebbe arrivare a certi livelli di successo e di prezzi. Ma prima di tutto ci deve essere la qualità e novità nel lavoro dell’artista  Indispensabile. E Banksy è geniale. Personalmente ritengo che dietro Banksy ci sia Damien Hirst. Anzi, ne sono quasi sicuro per non avendo le prove. Sto preparando un Amarcord che analizzerà la differenza tra il Genio e il grande artista. Lo leggerai presto.

Ricordati che la Gioconda fu rubata da un italiano e tenuta alcuni mesi a Firenze (per tale ragione io e grandi studiosi riteniamo che quella al Louvre sia una copia e l’originale sia in qualche antica casa italiana e forse distrutta). Figurati trafugare un water dalla casa di Winston Churchill. Soprattutto se il ladro è lesto e furbo come Maurizio Cattelan.

foto e opera di Roberto Scala

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather