Artista vuole dire hater? #Socialdistancing

Il distanziamento sociale è anche distanziamento culturale e intellettuale, anche tra gli stessi artisti, che pur d’emergere o di farsi notare non si fanno remora alcuna nel criticare e distruggere l’altro, meglio se l’altro sia attempato come me, di almeno una decina d’anni più anziano dell’artista “giovane” che cerca d’emergere come me, e sia sostenuto da un gallerista della storia e della cultura di Salvatore Iacono.

 

Perché quest’antefatto?

Stamattina mi sono svegliato e mi sono ritrovato questi messaggi sull mio profilo (privato) Facebook, da parte di un artista che non conoscevo, che dopo averli lasciati, evitando qualsiasi tipo di confronto critico mi ha prontamente bannato.

“Sei la rappresentazione della superficialità e del cattivo gusto. Orribile e microscopico il senso della tua perdita di tempo con i colori e spreco di materiali.”

Chiamo ovviamente Salvatore Iacono, che mi racconta che il medesimo “giovane” artista aveva lasciato un commento anche sulla sua bacheca per poi bannarlo, commento che non riuscivo a vedere perché ero da lui già stato bannato.

“Orribile.”

Caro Raffaele, in arte Venom, so, qui puoi leggermi, non è così che ci si confronta, e forse non hai ben capito come la collaborazione tra me e il gallerista Salvatore Iacono, giochi proprio a stanare certe male pratiche culturali che passano attraverso i social media integrati.

Sei un artista?

Fai il mio stesso lavoro e siamo diversi, in teoria siamo due fratelli che si muovono nel grande universo dei linguaggi dell’arte e dei suoi generi, nel mio mondo non esiste un artista migliore di un altro, ma capisco che se stamane ti sei svegliato per cercare un gallerista che sostenesse un linguaggio street e trip come il tuo, vedere il mio lavoro possa averti urtato, e allora ho chiesto a un amico d’entrare nel tuo profilo, per capire tu chi fossi, non ti conoscevo, ma sono abbastanza attempato e navigato da capire come l’insulto all’altro e la logica del dissing siano in questo millennio un grande veicolo di strategia di marketing, noto l’aria da bravo ragazzo, per questo ti faccio notare come non mi sia parso elegante, entrare nel mio profilo, bloccarmi e scomparire senza confronto critico,  non è male quello che fai, un limite è forse che mi pare fermo a un omaggio al grande Maestro che era il Prof.Bad Trip, che immagino tu conosca e se così non fosse dovresti studiarlo, studiarlo e comprenderlo t’aiuterebbe a capire quanto oggi tu sia confinato in limiti di linguaggio di genere che poco hanno della ricerca e molto della decorazione ornamentale.

Mi auguro, qualora tu dovessi continuare a insultarmi di nascosto, che prima o poi riusciremo ad avere un confronto più franco, intanto ti presento qui su Cagliari Art Magazine, con quelle poco foto pubbliche scaricate dal web che raccontano il tuo lavoro, in fondo pubblico è stato anche il tuo commento (gratuito) sul mio profilo, al quale non ho potuto replicare (se non qui).

Penso che certi comportamenti non facciano onore e non incarnino il valore e il codice del linguaggio artistico di genere che incarni, buon lavoro a te.

Please follow and like us:
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather