“Banksy lotta contro la mercificazione dell’arte”

“Banksy lotta contro la mercificazione dell’arte”, si dice nei tg e nei salotti intellettuali piccolo borghesi.
Banksy, in realtà, è la massima espressione vivente della mercificazione dell’arte. La porta a sublimazione trasformando proprio “la lotta alla mercificazione dell’arte” nella merce più pagata al momento dai battitori.
Mi verrebbe da pisciare sopra le sue banalità ma il rischio è che così facendo anch’io possa contribuire ad aumentarne il valore.

Immobilità ci vuole, immobilità e silenzio di fronte al nulla.

(e poi rifarsi gli occhi e l’anima di fronte a un Beato Angelico o a un Vermeer o a un preraffaellita a piacere…)

Antonio Musa Bottero

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail