Banksy per i deboli d’argomentazione!

 

A proposito di Banksy scrissi: “immobilità ci vuole, immobilità e silenzio di fronte al nulla”.
Ogni epoca ha la sua Marina Abramovic, il nulla assoluto, la comunicazione allo stadio zero vestita a festa intellettuale e sovversiva da sterili elite salottiere e autoreferenziali… fondamentalmente commerciali.

Se il silenzio intellettuale è doveroso di fronte a Banksy e Abramovic, figuriamoci di fronte ai provinciali chi li usano per aggiungere forza argomentativa dove forza argomentativa non c’è, casomai noia.

Antonio Musa Bottero

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail