Biennale di Venezia? Un format che si ripete.

Biennale veramente sotto tono, sia nei padiglioni nazionali che nella mostra internazionale al Padiglione Italia.

Poche opere salve all’Arsenale.

Ma qualità davvero bassa, i visitatori vengono per abitudine e per questione di marketing.

Sempre di più serve l’istituzione a difendere e proteggere opere e contenuti indifendibili.

E via di aperitivo. E poi fra due anni avremo ancora la stessa mostra, come avviene da anni, con titoli come: fare universi, mondi enciclopedici, illuminazioni, palazzo enciclopedico, fare mondi, mille idee, 3000 idee, mille punti di vista, mille occhi, ecc ecc.

Ma era la Biennale o l’Expo???

Perché il format “luna park per adulti” si ripete.

E viene da pensare che il format sia il messaggio: ossia sempre lo stesso messaggio debole debole.

Luca Rossi 

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather