“Cagliari capitale mondiale dell’ascella pulita”

Bevete molto, evitate le ore più calde della giornata e, sopratutto, per favore, se avete ancora un briciolo di solidarietà e comprensione per i vostri simili, lavatevi le ascelle, i piedi e il buco del culo.

A tal proposito, per chi fosse interessato, avrei deciso di formare un gruppo paramilitare di arditi privi di ogni scrupolo per selezionare gli utenti dei mezzi pubblici cittadini. L’idea é che gli utenti che non passano il test oleo-olfattivo vengano rimossi dal mezzo pubblico e convogliati nei vecchi locali del carcere di Buoncammino e della vecchia Manifattura tabacchi per un corso coatto di educazione all’igiene e alla “cura di sé” attraverso l’uso di idranti, lanciafiamme, mazze chiodate e altri supporti didattici.

Chiedo aiuto anche a Zeddifonzi che potrebbe approfittarne per iscriversi al torneo “Cagliari capitale mondiale dell’ascella pulita”.

Con tutto il rispetto per i cattolici e per i devoti militanti di Isis concluderei questo post con un “porcoddio!”

Antonio Musa Bottero

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail