Cattelan? Non amo chi spicca per assenza

Cattelan? Non amo chi spicca per assenza

 
Mai amato Maurizio Cattelan (pur avendolo ospitato con Toilet Paper in T.A.M.), la sua ricerca e la sua idea dell’arte, sembrano essersi fermate a Marcel Duchamp, tutto quello che fa o on fa, che dice o non dice, altro non è che questione di firma.
Il suo lavoro (o non lavoro) tutto, con difficoltà viene letto come linguaggio artistico, anzi nessun processo linguistico del fare arte, solo l’identità di chi l’ha fatta che da sempre ha rappresentato una idea del sé distante dalle dinamiche dell’arte, l’opera di Cattelan come quella di Duchamp è figlia dell’assenza dell’artista, Duchamp giocava a scacchi e Cattelan dice di amare nuotare.
Adesso, se ragioniamo sull’arte come linguaggio e non come prodotto concettuale, dove è la corporalità del linguaggio di Maurizio Cattelan come quella di Duchamp?
Dove è l’orecchio tagliato di Van Gogh?
Duchamp come Cattelan hanno lavorato sul brand, sulla firma, non sul linguaggio e sull’artista.
Non è un mistero che io ritenga che la firma dell’artista sia inutile, l’artista è nello stile del suo linguaggio, Cattelan come Duchamp vende idee di linguaggio che non sono linguaggio.
Un brand che sostiene di avere chiuso con il sistema dell’arte e non l’ha mai fatto, che dichiara di preferire il pubblico al privato perché ha chiuso con le gallerie (come se fossimo tutti incapaci di leggere come gli investimenti privati per acquisire e confermare valore e non risolversi in una bolla economica, non avessero bisogno del pubblico che istituzionalizza e storicizza), sembra meravigliarsi che l’unica “sua” Scultura pubblica generi commenti e discussioni (cosa che ha presente anche l’ultimo degli scalpellini), racconta d’essersi ritirato quando avrebbe potuto arricchirsi mentre in realtà faceva viaggiare e legittimare il suo brand con Toilet Paper e creava un asse con il Guggheneim che rendesse a lui ed agli investitori collezionisti, perché giocare ad “umanizzarsi” quando ogni transazione del suo lavoro avviene alla presenza di notaio e testimoni?
 
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail