#ContaminAzione #Villasor #manuinvisible

#ContaminAzione #Villasor #manuinvisible

 
“Video orientamento meet, dopo lo spazio di presentazione:
 
– Perfetto, non so se siamo stati chiari, ragazzi ci sono delle domande?
 
– Posso?
 
– Prego…
 
– La mia non è una domanda, ma una constatazione, non pensavo che il Liceo Artistico e Musicale fosse così, molto interessante, grazie.
 
– Capisco e capiamo il problema.
Pensa che per questo, per la scarsità d’informazioni e nozioni su cosa sia un Liceo Artistico e Musicale, da un anno, la nostra comunicazione grafica evidenzia la frase: mi dicevano di non frequentare l’artistico.
Abbiamo ben chiaro quanti luoghi comuni, determinati dall’ignoranza, ci siano intorno all’istruzione liceale artistica e musicale.
Ci siamo detti è un percorso Liceale e per questo duttile, a fine quinquennio non è detto che si prosegua con un’Accademia o un Conservatorio, l’ottanta per cento dei nostri diplomati sceglie altri percorsi Universitari, qualcuno esercita la libera professione nel settore della Grafica e Audiovideo e qualcun altro prosegue vero l’Alta Formazione Artistica e Musicale.
In questo luogo si sviluppano e potenziano attitudini creative, oggi come non mai non c’è professione che non necessità di creatività e duttilità.
Questo per dirti che abbiamo ben presente, come ancora qualcuno liquidi la pratica dell’istruzione Liceale Artistica e Musicale senza conoscerne e comprenderne i contenuti.
L’istruzione Liceale Artistica e Musicale configura mondi, l’artista sa autodeterminarsi creativamente e professionale, il suo studio è il suo lavoro.
Prima che Manu Invisible decidesse di frequentare il Liceo Artistico di Cagliari non esisteva nel mondo dell’arte un Manu Invisible, oggi è un artista internazionale.
Pensate anche a El Raton, non esisteva una Machete crew, prima che un gruppetto di ragazzi s’incontrasse in un Liceo Artistico, adesso uno di quei ragazzi è giudice di X Factor…”.
Please follow and like us:
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather