Da Oliviero T 30.06.01

Da Oliviero T 30.06.01

 

Il Complotto di Tirana: dialogo con Francesca Bullan su Marco Lavagetto.

operaz. calib. fine

Vedi Giancarlo che si arriva sempre al dunque.

Io sono un agitatore non sono abituato a disegnare manifesti da compito in classe i miei progetti non sono fatti per mettere d’accordo tutti e chissà come mai le mie immagini esplodono sempre in faccia a quelli che le vogliono istituzionalizzare.

Quale è il verso giusto per dire qualcosa?

Secondo me bisogna fare un gran casino, e soprattutto bisogna dire quello che la gente non vuole sentire.

Forse edi non sa con chi ha a che fare, e dubito persino anche tu, forse edi voleva qualcosa che lo rassicurasse sul futuro del suo paese, ma come tu dovresti sapere nessuno può rassicurare nessuno, gli incubi ci svegliano nel cuore della notte, anche se di giorno tutto sembra normale.

Questa normalità è la cosa che tutti vogliono e quando qualcuno si rifiuta di starci subito scatta l’allarme, il pericolo pubblico, la guerra o la censura. Come ai tempi del fascio.

Vedo alle spalle di questo corrotto e corretto regime la peggior tradizione cinese, bastarda antistalinista peggio dei stalinisti, la cosiddetta nuova borgesia d’accatto e contrabbando.

Così ha una “funzione” d’ordine, di regime la tua biennalle.

Facevi prima a fare il poliziotto che metterti al servizio di questa banda di ipotrafficanti che vogliono dettare legge nel loro quartiere.

Se sono un ospite indesiderato me ne vado, bastardi.

Della mia lingua non posso usare tutte le parole ???

Bastardi ciucchettoni dighlielo pure.

Digli pure al signor presidente che se non vuole il manifesto così io non ci posso fare un bel cazzo di niente il mio progetto è unico e irrevocabile, nessun politico “ex ministro della cultura, pittore e artista molto sensibile e sofisticato sino a due anni fa” può venirmi a dire cosa non devo fare, edi faccia il suo lavoro, che io farò il mio da un’altra parte fanculo.

E ricordati bene una cosa che siamo sulla stressa barca se non passa il mio capolavoro manifesto non ti lascio più vivere!

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather