DANIELA E FRANCESCA MANCA AL Carlo Contini

DANIELA E FRANCESCA MANCA
antologica

Nell’ambito del progetto SECONDO PIANO, la scuola ospita i giovani artisti, il Liceo artistico Carlo Contini di Oristano, ospita la mostra antologica, la prima, delle artiste Daniela e Francesca Manca.

“Nell’ambito del progetto SECONDO PIANO, la scuola ospita i giovani artisti, il Liceo artistico Carlo Contini di Oristano, ospita la mostra antologica, la prima, delle artiste Daniela e Francesca Manca.”

L’esposizione, con video, fotografie e istallazioni edite e inedite, verrà inaugurata venerdì 17 novembre alle ore 10.00 e sarà visitabile fino a venerdì 22 dicembre.
L’iniziativa costituisce il prosieguo del progetto scolastico SECONDO PIANO, destinato a ospitare eventi espositivi di qualità rivolti sia alla popolazione studentesca sia ai cittadini tutti, fornendo agli attuali studenti la possibilità di cimentarsi in attività allestitive e critiche quali potenziali possibilità professionali una volta portato a termini il percorso scolastico e a ex alunni – tra i quali anche Daniela e Francesca Manca –, di ritornare all’interno delle mura scolastiche da protagonisti.

Sorelle e duo artistico, nascono a Oristano dove frequentano l’Istituto Statale d’Arte Carlo Contini.

Proseguono i loro studi artistici a Milano dapprima all’Accademia di Belle arti di Brera e successivamente al Politecnico di Milano, interessandosi alle relazioni tra arti visive e il mondo della progettazione.

“L’esposizione, con video, fotografie e istallazioni edite e inedite, verrà inaugurata venerdì 17 novembre alle ore 10.00 e sarà visitabile fino a venerdì 22 dicembre. L’iniziativa costituisce il prosieguo del progetto scolastico SECONDO PIANO, destinato a ospitare eventi espositivi di qualità rivolti sia alla popolazione studentesca sia ai cittadini tutti, fornendo agli attuali studenti la possibilità di cimentarsi in attività allestitive e critiche quali potenziali possibilità professionali una volta portato a termini il percorso scolastico e a ex alunni – tra i quali anche Daniela e Francesca Manca –, di ritornare all’interno delle mura scolastiche da protagonisti.”

A metà tra arte e design, la progettazione creativa si fonde con la creatività pensata, calibrata, al fine di regalare nuove visioni e suggerire nuovi modi di percepire la realtà che ci circonda.
Per questo, esiste una forma di progettualità estetica ma non meramente tale, poiché la bellezza della forma è solo la scocca di una bellissima funzione. Nelle loro opere cercano di dare forma alla poesia attraverso una continua ricerca di natura poliedrica.

Hanno presentato il loro lavoro di artiste in esposizioni collettive e hanno curato come progettiste allestimenti di mostre in importanti istituzioni pubbliche.

Attività espositiva:
2017: attualmente in mostra, dal 13 ottobre al 19 novembre 2017, con lo Spazio Askosarte, una loro opera Nutrirsi di Fede per Sardegna contemporanea – Spazi Archivi Produzioni”, presso il MAN di Nuoro, a cura di Michela Deiana; nel settembre 2017, vengono chiamate a partecipare alla mostra – concorso DIOSA- Ritratto di una musa, presso la Casa-Museo “Giudice Ladu di Sarule (NU), a cura di Anna Rita Punzo, aggiudicandosi il 1° posto con l’opera dal titolo #08020. Sempre nel settembre dello stesso anno vengono invitate a partecipare alla Residenza d’Artista in occasione di Contemporary – Festival Arte d’Avanguardia, tenuto a Donori (CA) dal 7 al 15 a cura di Maurizio Coccia.

Dal 5 al 19 agosto 2017 partecipano alla mostra collettiva MELTING POT, presso lo spazio Arrubiu Art Gallery di Oristano, a cura di Alice Rivagli, in collaborazione con Project Space Askosarte; dal 02 al 04 agosto 2017, espongono i loro pezzi di Design, per HUB 30 DESIGNERS TO WATCH, presso l’ex Manifattura Tabacchi di Cagliari, curata da HUB-ozone sotto la direzione artistica di Carolina Melis e Antonio Polizzi; nell’agosto 2017 vengono invitate a partecipare per DROMOS FESTIVAL 2017 a THE BRIG, presso la Galleria comunale “Carlo Contini” di Oristano, a cura di Chiara Schirru e Ivo Serafino Fenu.

Sempre per DROMOS FESTIVAL 2017, partecipano con la mostra IDENTY BODIES, presso Hotel Mistral 2 di Oristano; con la stessa mostra partecipano, inoltre, dal 15 al 30 giugno 2017 all’evento organizzato in Occasione di Sardegna Pride 2017, presso il Liceo artistico Filippo Figari a Sassari.

2016: vengono selezionate per far parte della Master Class Scuola Civica Arte Contemporanea, dopo aver frequentato il CORSO PRIMAVERA016 organizzato dall’Associazione Culturale Giuseppefraugallery; sempre lo stesso anno, dal 4 marzo al 25 aprile, partecipano alla mostra collettiva LE RELAZIONI PERICOLOSE – immaginario filmico e arti visuali, presso la Pinacoteca Comunale “Carlo Contini”, di Oristano a cura di Ivo Serafino Fenu; da febbraio a giugno 2017, frequentano il corso di PERFORMING LAB, con Renzo Francabandera con performance finale.

2015-2003: partecipano alla mostra collettiva PAPILIO presso lo spazio espositivo Project Space Askosarte _MAN di Oristano, Solarussa (OR), Italia; nel 2014 partecipano a diverse mostre. Dal 10 al  9 novembre espongono per QUIXOTIC, presso il Museo Sa Corona Arrubia Villanovaforru (CA), a cura di Alice Rivagli e Chiara Schirru. Dal 6 giungo al 19 luglio espongono per BODY CIRCUS, presso la Pinacoteca Comunale “Carlo Contini”, di Oristano a cura di Ivo Serafino Fenu; nel 2013 – 2014 partecipano alla rassegna Isola Mutante, con tre tematiche FATHERS FEAR FAITH presso Project Space Askosarte, via Trento, 16 Solarussa (OR); nel 2012 collaborano per recensioni di mostre, interviste agli artisti, brevi articoli su temi riguardanti il settore dell’architettura, dell’arte, del design per la rivista trimestrale Inventario, diretta da Beppe Finessi; nel 2011, premiate al concorso di Architettura, 2° classificate al concorso migliori tesi con Una momentanea eternità tesi di Eleonora Todde, Maria Daniela Manca e Maria Francesca Manca, 2010 per il concorso “Tesi di passaggio di architetti a passeggio”, indetto da Gias Giovani Architetti Sardegna; nel 2010 il progetto di tesi è stato pubblicato on-line dalla rivista Abitare International design magazine; nel 2008 dirette dallo studio professionale di architettura di Emanuele Marino De Giorgi a Milano, lavorano all’allestimento di 1500 mq della mostra Olivetti, in occasione di Torino World Design Capital 2008; nel 2004 si occupano in team dell’allestimento ed esposizione di lavori realizzati dagli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Brera per il Salone Satellite, durante la Design week, Milano, Italia a cura di Ugo la Pietra; nel 2003 progettano e ideano prodotti di Design e Arte presso lo spazio espositivo Entratalibera di Bruno Rainaldi a Milano.

apertura
17 novembre – 22 dicembre 2017, inaugurazione venerdì 17 novembre, ore 10.00

Mattina: dal lunedì al sabato, ore 9.30/13.00 – Pomeriggio: martedì, giovedì, ore 15.30/18.00
N. B.: ingresso libero – scolaresche su prenotazione

17 novembre – 22 dicembre 2017, inaugurazione venerdì 17 novembre, ore 10.00 Mattina: dal lunedì al sabato, ore 9.30/13.00 – Pomeriggio: martedì, giovedì, ore 15.30/18.00 N. B.: ingresso libero – scolaresche su prenotazione.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail