DIALOGHI IMPROPONIBILI TRAP EDITION

DIALOGHI IMPROPONIBILI TRAP EDITION

Siccome i miei lettori dicono di capire più del trap grazie ai dialoghi che riporto piuttosto che ai miei testi teorici, metto giù una piccola selezione di quelli più interessanti avuti recentemente

1- Al telefono con X trapper 19enne, discutendo di una possibile serata live

Io:”Ti vorrei ingaggiare per una serata, dimmi un prezzo”

X:”Faccio più di 1 milione di visualizzazioni su Youtube, 1000 euro e si può fare”

Io:”Sì, ma io non gestisco un brand, sono socio di un locale. Quante persone vengono ai tuoi concerti di solito?”

X:”Sono arrivato a 200 mila followers su Instagram”

Io:”Sì, ma non ti sto pagando una pubblicità su Insta, ti sto chiedendo quante persone vengono ai tuoi concerti”

X:”Ho il prossimo singolo che spacca di brutto e arriverà oltre i 2 milioni. Se te lo faccio in diretta al locale e lo taggo, ti porta minimo 10 mila like in più”

Io:”Senti bro… io sto parlando della realtà, quella cosa che esiste anche senza i social”
X:”Perché c’è qualcosa che sta fuori dai social?”

2- Discutento con T, coetaneo che si occupa di web marketing, parlando di un mio progetto con una crew trap bolognese

T:”Come gli imposti la strategia di espansione sul mercato?”
Io:”Gli ho detto che hanno delle basi che spaccano, ma devono lavorare sul flow, ormai la trap ha finito gli argomenti, è ora di usarne di nuovi”
T:”E quindi li farai leggere?”

Io:”No, quello me lo hanno escluso a priori. Siamo giunti ad un compromesso: gli mando le foto dei libri da cui potrebbero trarre materiale, se gli piace il titolo e la copertina me lo dicono e io glieli riassumo a voce”

T:”Ma che significa?”
Io:”Che gli mando dei vocali su whatsapp in cui riassumo il libro. Ma non sopra i 3 minuti, sennò si annoiano e non li ascoltano”

3- Tenendo una conferenza sulla trap in un liceo. Un ragazzo armeggia con l’impianto dell’aula magna per regolare il microfocono

R:”Prova a parlare”
Io:”Ok funziona”
R:”Va bene regolato così?”
Io:”Se puoi mettere l’autotune che sennò i tuoi compagni non mi capiscono”
Gelo, nessuno capisce la battuta

Io:”Ragazzi l’autotune, quello per fare andare a tempo la voce”

R:”Si chiama così?”
Io:”Ma sì, è nominato in un sacco di canzoni, tipo in “Allenamento” di Capo Plaza”
Ragazza alza la mano:”Non sapevo fosse sua. Io metto le liste degli altri su Soundcloud e ascolto, non sto lì a perdermi a guardare di chi sono le canzoni”
Approvazione generale.

4- Sempre in una conferenza in un liceo, parlando della musica negli ’90

Io:”Per capire la trap dobbiamo fare un passo indietro e vedere come Napster ha rivoluzionato il mercato discografico”
Ragazzo alza la mano “Cos’è Napster?”
Io:”Un programma di file sharing PTP tipo Bit Torrent dei miei tempi”

Ragazzo:”Ma sempre di robe vecchie dobbiamo parlare? Non ti abbiamo invitato per fare una lezione di storia”

Io:”C’hai ragione. In fondo il mondo è iniziato nel 2000…”

Fanno di sì con la testa… nessuno coglie l’ironia.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather