Duchamp? Il Dadaismo nasce con Roland Dorgelés

Marcel Duchamp è un non artista, lo è da prima dei Santini Del Prete (Raimondo Del Prete e Franco Santini), la sua idea di ready made in realtà a Parigi, al Lapin, un Cabaret, nasce con uno scrittore Roland Dorgelés, che organizzo uno scherzo più Dadà di Tristan Tzara.
Nel cortile del Cabaret c’era un somaro e con lui i barattoli di colore che servivano a riverniciare il locale.
“Dorgolés il burlone, si era procurato una grande tela, immergendo la coda del somaro nei diversi recipienti di colore faceva in modo che scrollandosi ed agitando la coda il somaro dipingesse e depositasse il colore, dipingendo alla maniera degli “Impressionisti”.”
Dorgolés il burlone, si era procurato una grande tela, immergendo la coda del somaro nei diversi recipienti di colore faceva in modo che scrollandosi ed agitando la coda il somaro dipingesse e depositasse il colore, dipingendo alla maniera degli “Impressionisti”.
“Il lavoro pittorico titolato “Coucher de solei sur Adriatique” e firmato da un pittore di fantasia Boronali, dipinto dalla coda del somaro, firmato ed autenticato alla presenze di Gino Severini e di un notaio, fu mandato ed esposto alla mostra degli artisti indipendenti.”
Il lavoro pittorico titolato “Coucher de solei sur Adriatique” e firmato da un pittore di fantasia Boronali, dipinto dalla coda del somaro, firmato ed autenticato alla presenze di Gino Severini e di un notaio, fu mandato ed esposto alla mostra degli artisti indipendenti.
Tutti a quel punto della storia potevano fare gli artisti, anche un somaro ed anche Duchamp, persino io nel 2017.
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather