Foiso Fois: intelligenza relazionale connettiva!

Foiso Fois: intelligenza relazionale connettiva!

 
#Pula
 
“Non è questo il tempo, dove essere creativi voglia dire semplicemente avere un’attitudine verso il disegno o le arti figurative classiche (pittura e scultura).
Viviamo in una società dove le specializzazioni legate alla creatività sono molteplici, per questo nel mondo dei licei, soltanto i licei a indirizzo artistici, sono impostati con un biennio di formazione di grammatica della pratica dell’arte comune, che consente agli studenti, di settimana in settimana, di orientarsi, in relazione alle proprie attitudini, verso delle materie d’indirizzo triennali, che meglio incontrino le proprie attitudini e tipologie d’intelligenze.
Un operatore Audiovisivo e Multimediale è oggi considerato un piccolo artista nel campo della narrazione cinematografica (è uno in grado di tradurre un soggetto scritto in immagine fotografica in movimento), un grafico è un artista concettualizza i contenuti di un prodotto e li veicola e direziona verso i nostri istinti e pulsioni naturali (facendoceli desiderare), un Architetto è un artista che riesce a determinare spazi funzionali organicamente inseriti in ambienti (anche urbanizzati) assecondandone la natura, un Designer è in grado di rendere tutto ciò che ci accompagna funzionalmente nel quotidiano meno banale e le Arti Figurative sono all’origine di tutto questo (sono il motore e la benzina dell’evoluzione creativa umana da più di 40000 anni a questa parte).
Tutto questo, rende i licei artistici, licei relazionali, luoghi dell’intelligenza creativa connettiva e collettiva che alimenta l’individualità creativa.”