Franco Nonnis: Accademia a Cagliari!

Franco, anche in queste elezioni politiche Comunali, il centro sinistra sembra volere rivendicare il ruolo d’unico nodo politico a sostegno dell’arte e della cultura residente, la tua candidatura con Fratelli d’Italia dimostra invece uno sguardo critico d’artista verso la scorsa amministrazione Zedda riguardo certe politiche artistiche e culturali, sbaglio?

Certamente, la giunta Zedda non ha fatto granché per l’arte ma era comunque in buona compagnia.

Le Arti tutte, sono alla base della crescita della società civile, noi ce ne siamo completamente dimenticati, non si può far evolvere una società senza coltivarla nell’arte.

Cagliari pullula di luoghi e persone che con grande difficoltà portano avanti percorsi artistici e culturali, penso a musicisti che non hanno sale prove, cori che vagano alla ricerca di spazi, centri d’arte come il MayMask che, a dispetto della grande qualità delle loro produzioni si dibattono tra mille difficoltà.

Se penso a ciò che dovrebbe fare una amministrazione comunale, rispondo che dovrebbe rendere fruibili agli artisti tutti quei luoghi eternamente piatti o chiusi, non si cresce socialmente a taglieri e prosecco.

Faccio un esempio: perché non consentire ai writers di realizzare le loro performances su pannelli mobili nella piazza Garibaldi, magari mentre qualcuno suona o realizza una performance teatrale?

Gli artisti hanno bisogno di lavorare a contatto con la gente, e le persone avranno indietro solo del bene a godere d’arte.

“Certamente, la giunta Zedda non ha fatto granché per l’arte ma era comunque in buona compagnia. Le Arti tutte, sono alla base della crescita della società civile, noi ce ne siamo completamente dimenticati, non si può far evolvere una societa’ senza coltivarla nell’arte. Cagliari pullula di luoghi e persone che con grande difficoltà portano avanti percorsi artistici e culturali, penso a musicisti che non hanno sale prove, cori che vagano alla ricerca di spazi, centri d’arte come il MayMask che, a dispetto della grande qualità delle loro produzioni si dibattono tra mille difficoltà.”

L’Accademia di Belle Arti a Cagliari perché?

Si all’Accademia a Cagliari, perché siamo una realtà importante, perché abbiamo ancora humus favorevole alla formazione di artisti capaci, perché il mondo dell’arte è cambiato e oggi un artista deve avere solide basi accademiche per dire la sua in un panorama internazionale sempre più veloce e attivo.

Cagliari e la Sardegna hanno sempre espresso artisti di valore internazionale, Biasi, Nivola, Maria Lai, Antonello Ottonello, ma anche Giusy Devinu, Elena Ledda, Angelo Romero, Romeo Scaccia.

La formazione accademica non determinerà scientificamente la nascita di grandi artisti ma renderà più consapevoli quelli che potranno diventarlo, a tutti gli altri farà solo del gran bene, … e lo dico da autodidatta.

“Si all’Accademia a Cagliari, perché siamo una realtà importante, perché abbiamo ancora humus favorevole alla formazione di artisti capaci, perché il mondo dell’arte è cambiato e oggi un artista deve avere solide basi accademiche per dire la sua in un panorama internazionale sempre più veloce e attivo.”

Non è surreale che a Cagliari nel 2019, un’Accademia di Belle Arti sia un diritto da rivendicare?

Se è surreale non saprei, vorrei trovare una definizione più forte.

Certo mi fa male vedere quanto sia difficile portare avanti anche solo un Liceo Artistico a cui mancano le più elementari strutture per permettere una didattica corretta.

Questo è il momento di non accontentarsi quindi battaglia per l’Accademia, è uno strumento di crescita culturale per tutta la società,  ed è evidente per tutti che ne abbiamo un gran bisogno.

Sono padre di tre figli, vorrei per loro una città più bella con Accademia di Belle Arti.

“Questo è il momento di non accontentarsi quindi battaglia per l’Accademia, è uno strumento di crescita culturale per tutta la società,  ed è evidente per tutti che ne abbiamo un gran bisogno. Sono padre di tre figli, vorrei per loro una città più bella con Accademia di Belle Arti.”

Francesco Nonnis, Artista, candidato consigliere comunale con Fratelli d’Italia

https://youtu.be/soHeapjrZyI

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather