Giorgio Andreatta Calò presenta Città di Milano

Mercoledì all’Hanger Pirelli della Bicocca a Milano si è inaugurata la grande mostra personale dell’artista Giorgio Andreatta Calò. L’artista veneziano, uno dei più interessanti dell’arte contemporanea, ha rappresentato l’Italia alla 57ma Biennale di Venezia. Sono presenti una serie di sculture iniziate dall’artista nel 2014. Raccoglie campioni di roccia e sedimenti prelevati dal sottosuolo della laguna di Venezia (2014) e dell’area mineraria del Sulcis (2014 e 2019). L’installazione è accompagnata dalla pellicola in 16mm In girum imus nocte (2014). Racconta in forma onirica un viaggio notturno fatto da Calò all’interno della miniera Carbosulcis.

Le opere di Giorgio Andreotta Calò spaziano da installazioni ambientali di larga scala a impercettibili interventi architettonici che trasformano frammenti di edifici o interi paesaggi attraverso l’ uso di forze naturali e agenti atmosferici, in particolare acqua e terra, elementi carichi di simbolismi arcaici e primari. Uno dei temi che contraddistinguono tutta la pratica artistica di Andreotta Calò è la ricerca sul paesaggio lagunare di Venezia, sua città natale. L’ acqua, nelle sue molteplici forme e funzioni, è un elemento ricorrente nel vocabolario dell’ artista: concepita sia come sostanza generativa sia come forza distruttiva, nelle sue installazioni l’ acqua è spesso utilizzata come materiale riflettente, opaco e viscoso, oppure appare solida e oscura, una sostanza dalle proprietà misteriose e mutevoli.

La mostra si chiude il 21 luglio 2019 https://www.hangarbicocca.org/mostra/giorgio-andreotta-calo/

testo e foto di Roberto Scala

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather