“Gli italiani dedicano molto tempo a fornicare”

“gli italiani dedicano molto tempo a fornicare”

Cari contatti e contatte vi presento il Manifesto di Aliano di Franco Arminio, ovvero il millenarismo e l’oscurantismo del terzo millennio.
Prendete e leggetene tutti:
“Educazione al bene”…,
“nessuno prega ma tutti vogliono mangiare”…, 
“gli italiani dedicano molto tempo a fornicare”…

Non so davvero cosa sia più imbarazzante, le sue poesie strampalate o il suo impegno politico.

Sono disperato!

Il mio regno per un intellettuale degno di questo nome, please!

Antonio Musa Bottero

IL MANIFESTO DI ALIANO (Franco Arminio)

1) Con la rete le persone parlano molto e leggono poco.

Parlano un italiano sempre più asfittico, stentato. un italiano così povero non lo avevamo mai sentito.

Bisogna assolutamente trovare il modo di far leggere gli italiani. l’impoverimento della nostra lingua è la prima emergenza nazionale.

2) La cattiveria una volta era un difetto.

Oggi è diventata una precondizione per fare carriera.

i cattivi hanno raggiunto la maggioranza e non hanno più paura di essere cattivi, e questa è la seconda emergenza nazionale, e qui il compito è molto complicato.

Bisogna cominciare dalle scuole materne.

Bisogna istituire una nuova materia: educazione al bene.

Il bene nel mondo del capitalismo finanziario non può essere affidato alla volontà dei singoli, va protetto, va incentivato con risorse pubbliche.

3) Gli italiani stanno perdendo il senso della bellezza,

anche in questo caso ci vuole una nuova materia scolastica: educazione alla bellezza.

4) Una volta un dirigente politico era sempre il prodotto di una comunità che si confrontava e c’era qualcuno che appariva più brillante degli altri.

Ora il dirigente politico è figlio dell’autismo corale.

Bisogna assolutamente obbligare ogni partito politico ad avere delle sezioni, la rete deve essere solo l’ultimo anello della catena, non il primo. un dirigente politico non può essere partorito dalla rete.

5) Gli italiani dedicano molto tempo a fornicare,

siamo diventati un popolo dedito alla pornografia.

Il sesso non ha più vigilie e non ha più risonanze, anche questa è un’emergenza nazionale che nessuno affronta, c’è bisogno di educazione sentimentale, con la rete le persone cercano gli altri, ma non sanno cosa e come cercare.

Quello che una volta era l’amore ora è un gigantesco giocare a moscacieca.

6) In italia si mangia bene, ma c’è una preoccupante euforia intorno al mangiare.

Appena apparecchi una tavola la gente non capisce più niente, nessuno prega ma tutti vogliono mangiare.

Il reflusso gastrico è uno dei pochi patrimoni condivisi, bisogna assolutamente rieducare gli italiani alla frugalità.

7) I paesi.

Incredibile che in una nazione piena di paesi non ci sia un pensiero, una visione su cosa siano o cosa debbano essere i paesi.

Bisogna istituire un ministero dei paesi.

P.s.
La festa della paesologia comincia il 22 agosto ad Aliano e va avanti senza nessuna interruzione fino alla sera del 26

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather