I fascisti travestiti del M5S

I fascisti travestiti del M5S

Il sito di “Repubblica” riporta oggi, 28 settembre, una notizia interessante.

Sui social, diverse organizzazioni e attivisti sudamericani mettono in guardia contro l’arrivo di Alessandro Di Battista, il quale si presenta come “cooperante” e tace di essere il leader di un partito, il M5S, che, al di là delle chiacchiere sulla sua natura democratica, è di fatto alleato con i razzisti della Lega e collabora attivamente alle politiche di espulsione esgregazione dei migranti.

Scrive “Repubblica”:

“Attenzione – si legge nel messaggio – questo signore, Alessandro Di Battista, sta viaggiando per il Centroamerica facendo reportage e foto sui processi di resistenza, si presenta come un cooperante di sinistra, ma in realtà è il leader del M5S, partito italiano che sta al governo, che sostiene posizioni fasciste e razziste contro migranti africani, asiatici e latinoamericani”.
(https://www.repubblica.it/…/_di_battista_via_dall_america_…/)

La notizia deve essere confermata.

Ma, se fosse vera, getterebbe un po’ di luce su questo personaggio a dir poco losco.

In Italia insulta le Ong e straparla di “taxi del mare”.

Poi va un America Latina a fare “il rivoluzionario”.

Ma in fondo Il Dibba rappresenta perfettamente la natura del M5S, a partire da Grillo e Di Maio. Fascisti travestitti assettati
di potere, costi quello che costi.

Alessandro Dal Lago

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather