“I principi generali del codice barbaricino”

I principi generali del codice Barbaricino

1) L’offesa deve essere vendicata.

Non è uomo d’onore chi si sottrae al dovere della vendetta, salvo nel caso che, avendo dato con il complesso della sua vita prova della propria virilità, vi rinuncia per un superiore motivo morale.

2) La legge della vendetta obbliga tutti coloro che ad un qualsivoglia titolo vivono ed operano nell’ambito della comunità.

3) Titolare del dovere della vendetta è il soggetto offeso, come singolo o come gruppo, a seconda che l’offesa è stata intenzionalmente recata ad un singolo individuo in quanto tale o al gruppo sociale, nel suo complesso organico, sia immediatamente sia mediatamente.

4) Nessuno che vive ed opera nell’ambito della comunità può essere colpito dalla vendetta per un fatto non previsto come offensivo.

Nessuno può essere altresì tenuto responsabile di un offesa se al momento in cui ha agito non era capace di intendere e di volere, nel quel caso rispondono i moralmente responsabili.

Vi scandalizzato per il codice della vendetta, vigente in alcune zone del mondo?

Ma i codici “moderni” della distruzione e alienazione di un individuo nel mondo del capitalismo magari non ti ammazzano con una fucilata, ma ti portano a morire pian piano.

In una modalità peggiore.


‪#‎codicebarbaricino‬

Pietro Mereu

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail