L’ Arte senza arte di Ai Weiwei

Riverberiamo il post di Rino Squillante nel big data, aggiungendo che Ai Weiwei è specchio della nostra mediocrità artistica, estetica ed etica, un prodotto cinese perfetto a dimensione Occidente, in Europa si è stati capaci di fare passare anche Warhol per disobbediente e dissidente, abbiamo detto tutto.

L’ ARTE SENZA ARTE

Ai Weiwei gioca a fare la vittima, il suo studio di Pechino era inagibile e pericolante, lo aveva lasciato nel 2015 lasciandoci all’interno materiali inutilizzati.
Adesso che le autorità lo hanno demolito si rigioca la carta del perseguitato.

Rino Squillante

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail