l re libraio ed i desaparecidos

l re libraio ed i desaparecidos

L’editore Campanotto pubblica il libro di Giuseppe Casetti “re libraio ed i desaparecidos” il titolo amorevole ed intelligente viene dal disegno di copertina che le mani fatate della grande Giosetta Fioroni intima dell’autore regala.

In questo libro si incontrano donne straordinarie: Mirella, Francesca, Giovanna, Benedetta, Giosetta ed ancora Rosma, in una parola mia mentore e poi amica fino alla triste scomparsa qualche anno or sono.

Il libro è un autobiografia senza l’ABO mi ne vo le EGO come suggerisce un calligramma della Fioroni in questi anni consigliera del Casetti.

Nel ventitreesimo capitolo si parla di Filadelfo Anzalone a cui Casetti vuol bene e di cui è amico.

Io di questo sono molto contento.

Il libro segue l’originale formazione culturale dell’autore così diverso da me nelle letture e poi nelle proposte letterarie al pubblico delle sue librerie: Clochard, Maldoror, il museo del Louvre.

Un uomo molto colto sensibile controcorrente.

Già tanti hanno seguito il tragitto culturale di Giuseppe Casetti: Giampiero Mughini che scrive benissimo ed ora speriamo in una bella recensione del grandissimo Fulvio Abbate-Grazie Cristiano alias Giuseppe.

Filadelfo Anzalone

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather