“La buona scuola”

 

 

Avete fatto tutto senza dare ascolto a chi la scuola la vive con il cuore.

A chi ci lavora e a chi da tanto per i propri studenti affinché si incamminino verso il futuro con coscienza e con una mentalità colta e preparata.

State uccidendo il mondo della cultura alimentando il pregiudizio di chi non conosce veramente il lavoro dell’insegnante.

State spingendo i nostri figli nella via più buia.

Siete falsi, non lottate per il benessere del paese, ma per il vostro.

State portando l’Italia alla morte.

Vi dovete vergognare.

Aspettatevi la guerra.

Noi non usiamo violenza, non la conosciamo nemmeno.

Noi usiamo le nostre armi.

Non siamo docenti per caso.

Antonello Roggio

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail