La condanna d’essere uomini!

Nonostante tutta la retorica sulla fluidità, la libertà di scelta, la distruzione delle categorie binarie tradizionali e dei doveri ad esse collegate, quando una fazione del postcapitale si trova a lottare per la sua sopravvivenza ecco che all’improvviso essere nati biologicamente di sesso maschile diventa la condanna ad essere uomini, e trovarsi crocifissi ai doveri che da sempre spettano agli uomini: produrre e combattere.
Essere muli e cani da guerra: quando il postcapitale è messo alle strette, recupera ex abrupto l’arcaico e te lo sbatte in faccia, senza nemmeno preoccuparsi di trovare una spiegazione coerente a questo improvviso passare dall’estrema libertà alla costrizione più barbara.
Federico Leo Renzi