La Dea Madre di Antonio Cambarau a Decimoputzu

In questi giorni, via social network, qualcuno ha ritenuto che la Dea Madre di Decimoputzu di Antonio Cambarau, non fosse arte contemporanea, noi riteniamo che sia Accademia Nuragica contemporanea, un canone estetico vivo che da sempre in quest’isola ha un forte significato identitario che sa farsi ed essere monumento contemporaneo, ragione per cui abbiamo deciso di pubblicare una sua lettera rivolta a certi spocchiosi contemporanei che pensano che per essere contemporanea la Scultura isolana debba solo guardare al futuro e dimenticare il suo passato:

“Sono la persona che ha scolpito la dea madre di Decimoputzu, non sono uno scultore non ho fatto nessun corso di Scultura, non vendo Sculture, non sono uno studioso, ho solo la quinta elementare, ho 78 anni, l’ho regalata al mio comune, mi è bastato ricevere gli onori che mi hanno fatto i miei paesani, e ho apprezzato che Cagliari Art Magazine non abbia disprezzato la mia scultura, questo mi basta e avanza.

Sono una persone fuori dai vostri argomenti di studio, però tutto quello che riguarda la Sardegna mi interessa.

Antonio Cambarau, Decimoputzu

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather