La mascolinità è una malattia!

L’APA (American Psycological Association) considera la mascolinità una malattia.

Una malattia grave che costituisce causa dei peggiori mali sociali: “sexual abuse, murder, poor education, mental illness, and suicide”.

Siamo alla follia pura!

Siamo al razzismo e alla persecuzione di genere!

Non dimentichiamo che anche i nazisti iniziarono con le mammane del giornalismo e della letteratura, poi con le dichiarazioni di organi scientifici, per finire con le leggi razziali e le deportazioni.

La risposta più efficace, come sempre nei casi più estremi, la trovo nella poesia:

“Sono un bambino moccioso
terribile e capriccioso
sempre mi penzola il coso
che non trovo vergognoso.”

(Sandro Penna)

Antonio Musa Bottero

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail