La minaccia del fascismo

Quando la natura si rivela nella sua forza, anche solo con un leggerissimo scossone da poco, per me è molto bello (e non perché avessi previsto tutto, questa è solo volgare vanagloria).
È che sento un senso di pace e di armonia, mi fermo ad osservare grato e riverente… , un sentimento profondo, un senso di equilibrio recuperato, di gerarchie ripristinate, di armonie e caos che ancora governano gli equilibri e gli squilibri, l’andare e il venire delle cose.

È come stare in mare in mezzo alla burrasca, il riapparire della consapevolezza che il Caos rimane il detentore incontrastato dello “jus vitae necisque”…, non certo la Bce, lo Spread, il ciuffo di un sindaco arrogante o la minaccia del fascismo… ahahahaha!!!… , la minaccia del fascismo…

Antonio Musa Bottero

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail