L’arte strumento di denigrazione politica?

Il Gigante Nuragico che accoglie tutti nella nostra cittadina, era triste ed amareggiato.
Mi sono fermata a parlare con lui, e gli ho chiesto cosa fosse successo, e lui si è sfogato!
Con voce imponente e nuragica mi ha spiegato, che la sua rabbia era giustificata, perché dopo tutti questi mesi di preparazione, nonostante gli apprezzamenti di molti, ancora “qualcuna”, continuava ad offendere lui e i suoi amici di “Piazza Concia “, che fanno rivivere la storia di questo paese…
Mi racconta, che proprio loro le hanno mandato uno Screenshot, di un commento poco carino, l’ennesimo oltretutto!
Lui mi dice:
Non vogliamo piacere a tutti, ci mancherebbe, ma questa cattiveria così gratuita continua da mesi, usandoci come arma per screditare chi ha scelto di regalare al nostro paese, bellezza e cultura .
Ho letto aggettivi disprezzativi pesanti, facendo credere ai cittadini che i soldi usati per la nostra creazione fossero stati sprecati e tolti ai cittadini.
Ma chi ha seguito, e soprattutto chi conosce le dinamiche di questi finanziamenti, sa bene che non è cosi, ma esistono fondi destinati ad investimenti per portare bellezza cultura e storia, per la valorizzazione di Capoterra…
Al gigante ho risposto:
“QUANDO SI PARLA DI CONTRIBUENTI,
BISOGNEREBBE FAR NOTARE , CHE CONTRIBUENTI, SONO COLORO CHE , PAGANO LE TASSE, NEL COMUNE DOVE VIVONO NON IN UN ALTRO COMUNE SE PROPRIO SI VUOLE AVERE IL DIRITTO DI GIUDICARE.”
Ed infatti mi ha sorpreso molto, sapere che, chi porta questo rancore verso noi opere d’arte faccia credere ai cittadini, d’essere stati creati togliendo denaro alle famiglie di capoterra, usando metodi di attacco discutibili, facendo un minestrone per stregare e convincere le persone ad odiare.
Il gigante mi chiede anche delle lamentele E GLI ATTACCHI sul COMPOSTAGGIO.
“CARO NURAGICO, TRANQUILLO !
DA LUNEDÌ MATTINA, CI SARÀ LA CONSEGNA DEI LAVORI DEL NUOVO IMPIANTO, CHE RISOLVERÀ IL PROBLEMA DEI MIASMI E TUTTI RESPIREREMO ARIA PULITA!
QUANDO MAI IL NOSTRO SINDACO, NON CI PERMETTEREBBE DI RESPIRARE ARIA PULITA E SANA, PER RAGGIUNGERE QUESTO OBBIETTIVO HA LOTTATO CON TUTTE LE SUE FORZE, E NOI LO RINGRAZIEREMO, NONOSTANTE “QUALCUNA”, NON ABBIA GRADITO IL SUO LAVORO, E FORSE NON HA VOTATO A FAVORE , UTILIZZANDO QUESTA SCUSA PER OTTENERE VOTI!”
Da lunedì dovrà cambiare scusa, così si dice ma poco ci importa, quello che ci importa è il risultato finale!
Poi il gigante ha una curiosità e mi chiede :
Perché continua a chiamare il sindaco “Padrino”?
Le ho spiegato, che 40 anni fa,  Capoterra, ovviamente non era abitata da cosi tante persone, e quasi tutti eravamo parenti ed amici, insomma ci conoscevamo tutti!
Quando i nostri genitori, dovevano scegliere un padrino o una madrina per i propri figli, ovviamente lo facevano con le persone che conoscevano bene , perché è sempre stato così, il significato di padrino è importante perché è un figura che ti starà accanto sempre sostenendoti…
Ma certe persone quando sono marcie , vedono il marcio ovunque e cercano di usare qualsiasi cosa per infangare nonostante non ci sia nulla da infangare e nulla da nascondere.
Caro gigante queste elezioni continuano a mostrare, quanto molti stiano pensando al bene di Capoterra, mentre molti e MOLTE, non avendo nulla di cui vantarsi, visto che comunque le stesse che sparlano ora , hanno avuto cinque anni di tempo per cercare di arrivare ad oggi con dei progetti importanti o delle iniziative volontarie.
Ma l’unico segno lasciato, sono state solo URLA CATTIVERIE SCENEGGIATE,
PROTESTE ABBANDONO DELLE AULE , VOTAZIONI CONTRARIE AI PROGETTI IMPORTANTI, UMILIAZIONI E DIFFAMAZIONI ANCHE VERSO COMUNI CITTADINI.
Invece di cercare ora, di presentare, e rimediare a tutto ciò, continuano a farlo, invece che mostrare davvero di voler contribuire a miglioramento di tutto…, insomma una campagna elettorale volta a voler affondare il nemico per loro!
La loro unica arma dev’essere esclusivamente questa,
e non gli importa nulla dei cittadini!
Pensa caro Guerriero, che addirittura , nonostante gli anni passati ad appartenere ad una posizione politica precisa, e vantarne appartenenza da decenni, questi personaggi, sono saltate completamente dall’altra parte!
Per me meritano un premio!
Dovrebbero darle una medaglia all’INCOERENZA.
Comunque, Guerriero non preoccuparti, i Cittadini di Capoterra non sono fessi come loro pensano.
È vero, l’arte può essere giudicata, avere opinioni positive e negative, è diritto di ogni umano esprimerle.
Usarle come arma denigratoria e politica, non è solo SCORRETTO ma soprattutto, IGNOBILE.
Non sono impazzita, e non parlo con le statue, ma preferisco immaginarmi una conversazione con una statua, con un murales, anche con un Pietra, piuttosto che discutere ancora con persone che dopo cinque anni, e dopo salti di una vergogna estrema, hanno coraggio di continuare a credere che loro riusciranno nei piani prendendoci come dei FESSI.
A CAPOTERRA, molti di noi, non sono ricchi, ma non seusu
MANCU SCIMPRUSU!
Ogni “RIFERIMENTO”, di questo post, NON È PURAMENTE CASUALE!
IN BOCCA AL LUPO CARE !!!
Con affetto,
Simona Francesco
Please follow and like us:
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather