L’inutilizzo della democrazia

L’idea stessa di discutere di politica è considerata di una noia mortale.

Si vota per emozioni e basta, di fatto, all’elettore delle nostre neodemocrazie di mercato non importa un cazzo dei programmi o dei contenuti, men che meno della loro realizzabilità.

La morte della democrazia non sarà un colpo di stato ma un semplice, spontaneo e indifferente abbandono per inutilizzo.

Stefano Re

www.stefano.re

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather