L’Italia bombarda Teulada?

“Il Governo ha sempre sostenuto che «sono protetti», ma agli osservatori non è mai stata consentita una verifica. Il deputato di Sel, Michele Piras, chiede al presidente Pigliaru e al Consiglio regionale maggiore determinazione: «Qui non si tratta di chiedere un allungamento del periodo di stop degli addestramenti, ma di tenere un atteggiamento conseguente alle decisioni parlamentari».

Ovvero: chiusura immediata dei poligoni di Capo Teulada e Capo Frasca, riconversione di Quirra, riappropriazione della nostra sovranità.

Intanto, dopo gli incendi dei giorni scorsi a Capo Frasca e la denuncia del deputato Mauro Pili che ha documentato la presenza di missili sul terreno, l’Aeronautica fa sapere di aver «concluso ieri le operazioni di bonifica, recupero e classificazione degli oggetti rinvenuti, con la collaborazione dei carabinieri».

Fonte “Unione Sarda” del 8 Settembre 2014

foto_415891_550x340
ph “Unione Sarda” del 8 Settembre 2014

 

Tredici nuraghi bombardati solo nel poligono di Teulada.

Nessuno si scandalizza per la distruzione del patrimonio culturale sardo da parte della civile e democratica Italia?

Com’era quella storia degli olandesi che distruggevano il ‘nostro’ patrimonio artistico?

Ivo Murgia

Please follow and like us:
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather