Luca Rossi: Serve populismo artistico.

Quanti artisti giovani e meno giovani giochicchiano con l’arte povera?

La poetica che fa Anselmo tra la pietra e la tela.

La sua poetica del caspio di insalata.

Mi sembra che viviamo un artigianato dell’arte moderna.

Un postmoderno che si ferma al dato poetico da presentare in galleria a prezzi alti (IKEA evoluta).

Ma non esiste un valore condiviso dell’opera.

Tutto è cool e pop se sostenuto dalle PR giuste.

Io sono populista nel senso che voglio tornare a guardare l’opera in relazione al contesto (storico, economico, politico, ecc) e le intenzioni dell’autore.

Se intendi questo, vado fiero di essere populista.

Luca Rossi

 

 

Please follow and like us:
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather