MAC O MAS?

MAC O MAS?

Un Museo privato non è un Museo pubblico!

L’intellettuale? Lasci fare!

Nel ringraziare quanti, a diverso titolo e con opinioni disparate, sono intervenuti nel dibattito intorno al Museo d’Arte Contemporanea di Cagliari (MAC), vorrei porre l’attenzione su un’ultima, dirimente questione, rimasta troppo in disparte:

quali tra i dieci artisti cosiddetti “più importanti” le cui opere compongono la collezione, possono essere effettivamente considerati “contemporanei”?

Semplificando per ovvie ragioni, l’arte contemporanea è quella che mette in discussione:

a) La rappresentazione mimetica del reale;

b) pittura e scultura come tecniche dominanti;

c) la tradizione in favore di una postura concettuale.

Se un artista soddisfa almeno uno di questi tre criteri, può, a mio avviso, appartenere al territorio dell’arte contemporanea.

Detto ciò, solo 5 dei 10 artisti soddisfano questo criterio: Nivola, Sciola, Manca, Fois, Sassu.

Gli altri (Biasi, Dessy, Melis Marini, Ciusa, Figari) stazionano invece in una zona tra modernismo e crisi del realismo.

Mi auguro di poter un giorno vedere, in quello che sarà un degno Museo d’Arte Contemporanea di Cagliari, anche un “banalissimo” Cattelan! Lasciando magari Ciusa a un MAS900, un Museo d’Arte Sarda del Novecento.

Naturalmente niente vieta – anzi – che un’opera appartenente ad altre correnti del passato possa essere proposta in un progetto dedicato al contemporaneo, ma ci vuole una capacità curatoriale che nell’attuale MAC non esiste.

Fabio Acca


 

Ho sempre trovato il termine “contemporaneo” una parola ambigua, quasi una bugia.

Non sono intervenuto nel dibattito sul MAC per motivi personali che mi hanno tenuto lontano dai social, ma oggi molto pigramente commento la cosa con una parola:

PROVINCIALISMO (in tutti i sensi possibili).

Imbarazzato da alcuni flame che lasciano il tempo che trovano, mi trovo d’accordo con te Fabio e credo che se qualcuno ha detto prima e meglio quel che è il mio pensiero, risparmio tempo e figuraccia.
Andre Ibba Monni
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather