Maradona o Chiara Ferragni?

C’è una cosa che mi fa meditare sulla morte di Maradona.
Sia che si schieri pro o contro il calciatore, quello che emerge è l’essere visceralmente a favore o contro un’icona popolare, nel senso novecentesco del termine.
Un’icona popolare perché emerge dal popolo (ancora meglio, dal sottoproletariato argentino), ne raffigura i sogni e vizi, e rimane tale perfino quando diventa una star.
In un’epoca in cui non esiste più il popolo ma solo la classe media, l’unica icona paragonabile a Maradona è Chiara Ferragni, che incarna alla perfezione i sogni, il linguaggio e vizi della classe media di cui è figlia.
Il problema quindi non è la figura di Maradona in sé, ma come il postmoderno renda impossibile produrre un altro Maradona, perché ha sradicato le possibilità stesse di generarlo, demolendo l’immaginario di classe da cui questo traeva il suo senso e la sua consistenza.
Il mondo del Pibe de Oro è morto, mentre quello della Ferragni è rimasto l’unico a regnare perché è l’unico a vivere.
Questa è la vera tragedia.
Federico Leo Renzi
Please follow and like us:
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather