Marongiu: pagata la ditta, io no!

 

modificata-la-scultura-di-marongiu

Gianni, i “rumors” intorno a quanto avvenuto alla tua Scultura non si placano, per cui vorrei farti delle domande d’approfondimento.

Ormai è noto il tuo compenso di 3000 euro che ti dovrebbe il Comune di Capoterra più ritenuta, ma l’intero processo di gestazione del tutto quanto è costato?

Quanto è costata la pietra che hai lavorato e da dove è arrivata e da chi è stata scelta?

Il tuo progetto è stato commissionato dallo stesso Comune ed è stato remunerato?

Ti chiedo questo per capire con che forma contrattuale si è svolta questa pubblica opera che vedeva da un lato il Comune di Capoterra come committente, e dall’altro lo scultore a cui tale opera pubblica è stata commissionata.

Questa storia sembra assurda, in privato mi sono arrivati molti messaggi di artisti da diverse parti d’Italia e d’Europa che chiedono di capire come sia possibile …

Il costo complessivo ammonta a 9000 euro: 3000 euro dovuti a me per la lavorazione e 6000 euro dovuti alla ditta per il blocco, per il trasporto e per il taglio.

Le dimensioni ammontano a 3 metri di lunghezza, 1,50 metri di larghezza e spessore di 27 cm, per un peso di quasi 6 tonnellate.

Il Comune voleva che l’opera venisse creata con un materiale autoctono, quindi ho optato per il granito proveniente dall’Alà dei Sardi.

Il progetto attualmente (15 settembre) non mi è ancora stato remunerato; mentre alla ditta sì.

 

La fornitura, il taglio ed il trasporto della pietra, finalizzata alla realizzazione del tuo progetto a chi è stata addebitata?

Voglio dire: oltre a non esserti stato remunerato il lavoro, ti sei accollato anche tutte le spese varie delle quali si sarebbe dovuto fare carico il committente?

Perché così fosse la questione avrebbe realmente implicazioni legali.

Il Comune acquisisce un tuo lavoro e si rifiuta di pagarti con tanto di spese a tuo carico?

Sembra a tutto impossibile, il progetto grafico ti è stato remunerato o è passato per un concorso d’idee?

 Ripeto: il trasporto e taglio sono stati addebitati alla stessa ditta che ha fornito il blocco di granito, tutto compreso nei 6000 euro.

Fortunatamente non mi hanno addebitato ulteriori spese.

Il progetto grafico era compreso nel prezzo totale.

Ieri non eri presente alla presentazione dell’opera pubblica che ti è stata commissionata, rivendicando che è stata snaturata, pensi possano esserci margini di chiarimento con sindaco e amministrazione?

Resta priorità fondamentale per Capoterra e l’isola tutta, porre a sistema la produzione artistica residente, in chiave turistica l’arte residente è un volano economico nodale, non dovrebbe essere prioritario per Un amministrazione comunale, alimentare lo scontro con chi produce arte e cultura nel proprio territorio.

Come si è potuto arrivare a tanto?

Che spiegazione ti sei dato?

 Non credo che io sia in grado di fidarmi nuovamente dell’amministrazione locale e del sindaco, non tanto per un fattore economico, quanto per aver inizialmente approvato l’opera per poi rifiutarla.

So quanto sia importante l’arte locale a fine turistico, ancora non mi capacito dell’accaduto.

Credo che questo problema sia dovuto ad un Comune che non è in grado di comprendere, interpretare e apprezzare l’arte.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail