Meglio buonista che criminale umanitario!

Due navi tedesche, la sea Watch e la Sea Eye, con 49 migranti raccolti nel Mediterraneo, stanno disperatamente cercando un porto sicuro che, fino a questo momento, è stato rifiutato da tutti i paesi europei, per non parlare di quelli di Tunisia ecc.

Quando i comandanti hanno avvistato i naufraghi, si sono rivolti a Roma e Berlino per soccorso, ma i due paesi li hanno rinviati ai libici.

Per non affidare i migranti alle milizie di Tripoli o a qualche altra banda di tagliagole, le due navi li hanno presi a bordo e ora,, al freddo e con i viveri che scarseggiano, aspettano che qualcuno si muova per impedire una tragedia annunciata.

A bordo delle due navi ci sono anche minori, donne e bambini. Mancano le parole per definire il cinismo omicida delle nostre cancellerie e in particolare dell’Itaila, il paese che più di tutti potrebbe soccorrere i migranti.

A tutti i cretini che, in questi casi, parlano di buonismo va ricordato che l’omissione di soccorso in mare equivale, moralmente e giuridicamente, a un crimine contro l’umanità.

Spero che gli emuli di Trump, i Salvini, i Di Maio, per non parlare dei burocrati e degli altri politici europei ecc., rispondano prima o poi di questi delitti.

Alessandro Dal Lago

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather