Ministro degli esteri a Luigi Di Maio?

Tutti i media danno per scontato il Ministero degli esteri a Luigi di Maio, ovvero a un giovanotto notoriamente ignorante:
secondo il quale Pinochet era venezuelano,
che ha dichiarato la democrazia in Francia “millenaria”,
che è andato come un bischero a Parigi a farsi fotografare, insieme a quel pensatore di Di Battista, con un gilet giallo notoriamente fascista,
che parla un inglese da scuola elementare,
che non è riuscito a laurearsi

Costui dovrebbe rappresentarci all’estero e guidare la diplomazia.

Se non ci fosse da piangere, ci sarebbe da ridere a crepapelle.

Alessandro Dal Lago

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather