#Moodsincrono

CAPELLO

Pelo speciale della testa, nell’uomo come nella donna.

I tipi di capelli sono tanti quanti sono gli spaghetti (sottili, mossi, chini, scuri, lucidi, ritti, ricci, sfibrati, attorcigliati, verdi…), non si colorano ma si pettinano.

 

Si usa dire “peli sullo stomaco” o “peli sulla lingua”.

CAVIGLIA

Parte più o meno sottile che collega la gamba al piede, la sua articolazione è essenziale.

Indice di riferimento per la sottigliezza dell’intera ossatura, così come il polso.

CHIRURGIA

Addizione, sottrazione, moltiplicazione o divisione.

CROMOSOMA

Importante membro della famiglia della cellula, è il suo nucleo solido, sono 46 nell’uomo e nella donna, portano in dono l’ereditarietà.

CICATRICE

Taglio accidentale o chirurgico, marchio per i coraggiosi, può cambiare colore col tempo.

CIGLIA

Pelo speciale conficcato sul bordo della palpebra, fa da rifinitura elegante all’occhio.

Le ciglia si battono per sedurre.

CIRCOLAZIONE

Movimento doppio e circolare del sangue, da un lato parte dal cuore e dall’altro ritorna attraverso strade differenti, mette in moto molti agenti al suo passaggio.

CLAVICOLA

Piccolo osso di collegamento tra lo sterno e la scapola, offre alla spalla libertà di movimento.

COCCIGE

Piccola appendice ossuta posta all’estremità del sacro, composta da quattro o cinque vertebre coccigee atrofizzate, in quel punto ai mammiferi parte la coda e agli anziani i dolori.

CUORE

Muscolo cavo, martella fin quando siamo vivi.

Organo nobile e delicato, regola il traffico del sangue (vene e arterie), composto di quattro cavità (due atri e due ventricoli).

COITO

Rapporto sessuale in senso proprio, siamo tutti frutto di un coito.

COLON

Nome proprio dell’intestino crasso, che man mano cambia nome in colon ascendente, traverso e discendente nel suo magnifico percorso dentro l’addome.

COLONNA VERTEBRALE

Fusto principale dello scheletro, ci differenzia dai burattini.

Asse di sostegno del tronco.

Si articola alla base con le ossa del bacino e in alto con il cranio.

Sostiene la gabbia toracica e insieme alla clavicola e alla scapola si articola con le ossa dell’arto superiore.

La colonna è formata da singoli segmenti ossei, le vertebre, che si appoggiano l’una sull’altra interponendo tra loro dischi intervertebrali.

Dal cranio al bacino si susseguono:

Sette vertebre cervicali (zona collo)

Dodici dorsali (si attaccano alle costole)

Cinque lombari e cinque sacrali (fuse tra loro a costituire l’osso sacro)

Tre-quattro coccigee

La loro successione di curve serve ad aumentare la resistenza alle pressioni verticali.

CONTORSIONISTA

Essere che piega il proprio corpo oltre il buon senso.

Il contorsionista è flessibile, ma anche contorto prima che acrobata.

CORPO

Involucro di carne e forma apparente dell’essere.

Organismo al gran completo dalla meccanica mortale.

Stupidamente è spesso opposto all’anima.

CORPULENTO

Un corpo grande e grosso.

COLLO

Parte essenziale del corpo, collega la testa al torso.

Il collo colpito da dietro è nuca, davanti è gola.

CRANIO

Scatola ossea, chiusa e non smontabile di cui non siamo sicuri del contenuto.

Oggetto di devozione e rappresentazione di caducità e vanitas umana.

Le ossa del cranico in una cavità contengono l’encefalo.

Le ossa anteriori delimitano cavità orbitare, fosse nasali e cavità della bocca.

CUBITUS/ULNA

Il più grande delle due ossa dell’avambraccio, il collega dell’ulna si chiama radio, si articola con l’omero a livello del gomito.

COSCIA

Parte più cospicua e carnosa dell’arto inferiore, va dall’inguine al ginocchio  (anche nelle rane), le seguono gamba e piede.

La rotondità della coscia è data dai muscoli che la compongono.

Anteriore della coscia è il quadricipite femorale, solleva la coscia ed estende la gamba (quando c’inginocchiamo sono i muscoli posteriori che flettono la gamba all’indietro).

CULO

Sedere (costituito dal piccolo medio e grande gluteo).

COSTOLA

Barra piatta di osso della gabbia toracica (12 coppie, le ultime due sono fluttuanti e non connesse allo sterno).

DONDOLARSI

Muoversi continuamente, passare continuamente da un piede all’altro come se il pavimento scottasse.

DANZA

Attività fisica e spirituale dove il corpo si esprime con movimento e ritmo.

DECAPITARE

Fare perdere la testa.

DECUBITO

Posizione del corpo orizzontale.

DIFETTO

Piccolo vizio di forma che rende l’apparenza unica e rimanda al senso d’imperfezione.

DENTI

Pezzi solidi, bianchi e lucidi, piantati nelle gengive, servono a mordere e si affilano con la masticazione.

Temono lo zucchero che li caria e buca.

Spuntano due volte, i primi sono di latte (raccolti dalla fatina), i secondi sono veri.

Abbiamo trentadue denti, sedici nell’arcata superiore e sedici nell’arcata inferiore.

In ogni arcata abbiamo:

4 incisivi (piatti e taglienti)

2 canini (lacerano e strappano)

4 premolari (triturano e macinano)

6 molari (l’ultimo è quello del giudizio).

DESIDERIO

Folle attrazione per il corpo altrui.

Reazioni fisiche: sudore, rossore, bocca secca e insonnia.

DIAFRAMMA

Coperchio dell’addome, ha valvole di sicurezza, è il responsabile del singhiozzo.

Lamina muscolare a forma di cupola, convessa, separa la cavità toracica dall’addome.

I suoi fasci muscolari attaccano nelle prime vertebre lombari, le ultime coste e lo sterno.

Il diaframma ci consente di respirare.

DITO

Appendice che rifinisce mani e piedi.

Le dita sono pollice, indice, medio, anulare e mignolo.

Il pollice si oppone da tempo immemore.

DORMIENTE

Beato, in abbandono, tra le braccia di Morfeo, rilassato.

Il suo corpo è presente ma è partito nel mondo dei sogni.

Non svegliatelo.

DORSO

Parte posteriore del busto, non ha seni ma ali, non si può guardare la propria parte posteriore ma solo quella altrui.

ECCHIMOSI

Macchia sulla pelle che mostra dove si è andati a sbattere.

Si riassorbe con colori dal viola al giallo, blu o verde (livido).

ECOGRAFIA

Immagine dell’interno del corpo, ottenuta tramite un apparecchio che ne misura gli ultrasuoni usato per monitorare il feto.

EMBRIONE

Cosa minuscola, un uovo fecondato, si nasconde nel ventre della donna (dura otto settimane dal concepimento), diventa feto quando il cuore comincia a battere.

EMOZIONE

Reazione affettiva, agitazione vibrante del corpo.

Effetti collaterali: pallore, rossore, tremore, stupore o malessere.

EMPREINTES-IMPRONTE

Le digitali sono lasciate dalle dita, rivelano i disegni dei polpastrelli, unici in ognuno di noi, ci smascherano.

Please follow and like us:
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather