Nasce 
il 
progetto
“Testimonianze” 
Al
 CioccolArt 
Sicily
 Festival

Nasce 
il 
progetto
“Testimonianze” 
Al
 CioccolArt

Sicily
 Festival.

Il
 progetto
“Testimonianze”
nato 
da
un’idea
 dei
 curatori
 Filippo
 Malice,
 titolare
 della 
Cattedra 
di
 Scultura 
presso
 l’Accademia
 di
 Belle
 Arti
 di
 Reggio
 Calabria
 e
 il
 presidente
 della
 Soc.
 Coop.
 Taormina immagine
 Donatella
 Rapisardi,
 si
 propone 
di realizzare
 presso
 il convento
 Agostiniano 
di
 Forza
 D’Agrò,
 sede 
del
 CioccolArt
 Sicily
 Museum,
 una
 collezione
 di
 arte
 contemporanea,
 che
 sarà
 composta 
da 
cinque
 sezioni
 rivolte 
alle 
generazioni 
dal
 1920 
ai
 giorni 
d’oggi,
 dedicate 
ai Maestri
 storici, 
ai 
Maestri 
contemporanei, 
agli 
artisti
contemporanei 
Italiani
e
 stranieri, 
ai
 giovani 
artisti 
e 
movimenti 
artistici
 contemporanei 
e 
infine 
una
sezione 
dedicata 
ai 
giovani
talenti
 delle 
Accademie 
di 
Belle 
Arti.

Le
 opere 
che 
faranno 
parte
 integrante 
della 
collezione
 di
 arte
contemporanea,
 saranno 
create 
utilizzando 
il 
cioccolato 
in 
modo 
originale 
ed
empirico.

La 
volontà 
del 
progetto 
è 
di 
evidenziare 
le 
varie 
tecniche
 di 
lavorazione
 del
cioccolato
 in
 modo 
sperimentale,
 collegandolo 
al
 lavoro 
e 
alla 
ricerca 

degli
artisti, 
gruppi
 e 
movimenti 
artistici 
che 
hanno 
conquistato
 importanti
 tappe
nel
 campo 
dell’arte
 contemporanea 
in 
Italia 
e 
all’estero,
 così 
da 
arricchire 
il
patrimonio 
culturale 
ed
 artistico 
del 
Territorio.

Quest’anno
 grazie
 agli
 artisti
 invitati,
 come: 
Giacomo 
Montanaro,
 Domenico
“Mimmo”
 Di
 Caterino, 
il
 gruppo
 artistico 
L.A.B.1
 (Filippo
 Malice,
 Andrea
 Leuzzo,
 Giuseppe 
Lo coco),
 Maria
 Grazia 
Barbagallo 
e
 Rosaria
 Straffalaci.
 Saranno
 realizzati
 diversi
 progetti
 che
 scaturiranno
 dalle
 residenze
 artistiche
 e
 specialmente
 dagli
 eventi
 performativi,
 nei
 giorni
 1 
e
 2
 novembre
 2017,
durante
 la VIII°
edizione 
del 
CioccolArt
 Sicily
 festival,

il
“Fare
 arte”
 degli
 artisti
 invitati
 sarà
 ri‐scoperto
 dai
 fruitori
 
 tramite
 dei
 codici
 di
 lettura
 simbolici,
 dove
 gli
 artisti
 racconteranno
 le
 proprie
 visioni
ed
ispirazioni
 nate
 nel
 momento
 stesso
 della 
creazione 
dell’opera,
 rivelando
 storie,
 esperienze
 individuali
 e
 collettive.

Le
 performance
 degli
 artisti
 saranno
 supportate
 dal
 Maestro
 cioccolatiere
 Paolo
 Caridi.

Gli
 artisti
 durante 
le 
loro
 performance
 concepiranno
 delle
 opere
 sperimentali, 
proponendo
 al
pubblico 
il
 proprio
 punto 
di 
vista,
 ciascuno
secondo
 il
 proprio
 stile,
 si 
cimenteranno
 in
 inusuali 
e 
nuove
 esperienze,
utilizzando 
un
 materiale
 non
 consono
 alla
 propria
 ricerca
 artistica,
 contaminandolo,
 suggerendo
 storie,
 ampliando
 la
 percezione 
di 
nuove 
realtà, 
mostrando 
un 
panorama 
magico 
e 
immaginario.

Durante
 queste
 due 
giornate
 le
 opere
 saranno 
realizzate”Site‐Specific”
tramite 
delle
 performance 
che 
si
 impadroniranno
 degli
 spazi
 del
 museo,
trasformandoli
 in 
un
cantiere
 creativo, 
tracciando 
un
percorso
 e
 delle
 memorie
 degne
 di
 essere
 tramandate
 nel
 tempo.

Il 
museo
 stesso
 diventa
 protagonista 
della 
produzione 
artistica.

Entreranno
 a 
far 
parte
 della 
collezione 
di 
arte 
contemporanea,
nelle 
cinque
sezioni, 
le 
opere 
dei 
seguenti 
artisti:

Giuseppe 
Pirozzi  
Luigi
 Malice, 
Ugo 
D’Ambrosi,
 Aulo 
Pedicini,
 Guglielmo
 Longobardo,
 Giacomo
 Montanaro,

Sandro
 Bracchitta,
 Domenico
“Mimmo”
 Di
 Caterino,
 L.A.B.1
(Filippo
 Malice,
 Andrea Leuzzo,
 Giuseppe
 Lo coco),

Barbara
 Ardau,
 Caterina
 Arcuri,
 Stefania
 Pennacchio,
 Michele
 Auletta,
 Vito 
Maiullari,
 Nino
 Triolo,
 Zeroottouno

(Davide 
Negro, 
Giuseppe
 Guerrisi),
 Maria 
Grazia
 Barbagallo,
 Rosaria
 Straffalaci, 
Massimiliano
 Mirabella,

Totò
 Melita, 
Martina
 Maria 
Riescher,
 Filippo 
Malice,
 Gennaro
 Cilento,
 Lucio
 DDT 
ART,
 Pietrina
 Atzori,
 Natale
 Platania,
 Carlo 
Laconi
 Salvatore
 III,
 Silvia 
Lepore.

All’interno
 della
 collezione
 di
 arte
 contemporanea,
 sarà
 dedicata
 una
 sezione
 rivolta
 ai
 giovani
 talenti
 dell’Accademia
 di
 Belle
 Arti
 di
 Reggio
 Calabria,
 gli
 artisti
 sono: 
Olga
 Smirnova,
 Giulio
 Manglaviti,
 Giuseppe
 Lococo,
 Giuseppe 
Raffaele.

Workshop 
CioccoScultura 
4°
edizione
–
 Accademia
 di 
Belle
Arti
 di
Reggio
 Calabria.


Continua 
la
 collaborazione 
tra
 CioccolArt
 Sicily
 Museum
 e 
L’accademia 
di
Belle
 Arti
 di 
Reggio
 Calabria 
diretta
 dalla 
professoressa 
Maria 
Daniela
Maisano.

In
 occasione
 del 
VIII°
CioccolArt 
Sicily

Festival
 2017, 
che 
si 
terrà 
al 
CioccolArt
 Museum
 di 
Forza
d’Agrò
 (ME) 
dal 
31
Ottobre 
2017 
al
 02 
Novembre
 2017.

Anche
 quest’anno
 verrà
 realizzato 
il 
workshop 
di 
CioccoScultura, 
progetto
 ideato
 dal 
professore 
Filippo 
Malice, 
docente 
titolare 
della 
Cattedra 
di 
Scultura 
nonché
 coordinatore 
della 
Scuola 
di 
Scultura
 dell’Accademia 
di 
Belle
Arti 
di 
Reggio
 Calabria, il 
progetto 
fà
 parte
 della 
programmazione
 
didattica, 
di
Ricerca 
e 
Produzione 
della 
Scuola 
di 
Scultura 
relativa
 al
 Piano
 di 
Indirizzo
 per
l’A.A.2017/2018; 
L’Istituzione 
di 
Alta 
cultura 
vera 
e 
propria 
fucina 
di 
talenti
 negli 
anni
 ha
 forgiato
 artisti 
che
 con
 la
 loro
 ricerca 
hanno 
arricchito
 in 
modo
originale 
il 
patrimonio
 culturale 
di 
tutto
 il
 territorio.

Il 
workshop 
di 
CioccoScultura 
è
 arrivato 
alla 
4°
edizione,
 vedrà 
la
 partecipazione 
di 
quattro 
studenti 
già
 selezionati 
e 
di 
un
 tutor
 che
evidenzierà 
al 
pubblico, 
le 
varie
 tecniche 
di 
lavorazione 
della 
scultura 
in
cioccolato,
 tre 
docenti 
coordineranno
 tutte
 le
 fasi 
di
 lavorazione, 
gli
 studenti
saranno 
fiancheggiati 
dal 
Maestro 
cioccolatiere 
Paolo
 Caridi.

Jenifher
 Gabriella 
Barbuto,
 Diego
 Dattola,
 Giuseppe
 Oteri,
 Emanuela 
D’Arrigo
 questi 
sono 
gli
 studenti
 partecipanti
 che 
concepiranno 
le
 opere 
di
cioccolato,
 verranno 
seguiti
 dal
 tutor 
Luigia
 Giannini
 e
 coordinati
 nelle
diverse
 giornate
 dai
 docenti
 Filippo
 Malice
, Andrea 
Leuzzo 
e 
Iolanda
 Vacalebre.

 

La
 musa
 inquieta 
che 
alberga 
dentro
 ognuno 
di 
loro, 
prende
 il
 sopravvento 
e
muove 
le 
loro 
mani, 
ognuno 
nel 
proprio
 fare, 
che 
siano 
ingredienti 
o
inanimata 
materia.



Questo
 è
 il
pensiero
 che
 coniuga 
gli
 intenti
 di
 coloro
 che 
partecipano 
al
CioccolArt
 Sicily
 Festival 
nello
 splendido 
Borgo
 di
 forza
 D’Agrò, 
dove
 artisti 
di
ogni 
genere 
esprimono,
 creano 
e 
urlano
 il
 proprio 
io 
interiore, 
ne 
è
 prova 
il
programma
 della 
Manifestazione 
2017.

Arte
 sperimentale
 questa
 la 
parola
 d’ordine 
che 
caratterizzerà
 questa
Edizione 
del 
Festival 
del 
Cioccolato,
 sperimentazione 
non
 solo 
nel 
campo
enogastronomico,
 dove
 il 
calibro
 degli 
chef 
coinvolti 
ci 
ha 
abituato
 a
 sapori 
e
 odori 
sempre 
più
 ricercati, 
complessi 
e 
fantasiosi, 
ma 
ingegno
 creativo 
e 
stile
distingueranno
 le
 presenze
 artistiche 
di
 quest’anno.

Presentazione
 progetto
 MicroCHOC®
‐
Microchip
 &
 cocolate 
by
 Laconi
 Carlo
Salvatore
 III, 
Il
 prototipo 
scultoreo
 di
 cioccolatino 2.0
 interattivo.

 

Altra 
novità
 di
 quest’anno, 
la
collaborazione 
con
 l’Accademia 
di
 Belle
Arti
 di
Catania
 con
 il 
corso
 di 
Storia
 del
 Costume,
 rappresentati 
rispettivamente 
nella 
persona
 del 
Direttore
 l’Arch.
Virgilio
 Piccari
e 
dalla
 Prof.ssa
 M.
Liliana
Nigro,
 sempre
 disponibili
 alla
 collaborazione
 con
 Manifestazioni
 volte
 allo
sviluppo 
Culturale
 e
 Sociale.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail