#Orientarti #ContaminAzione #Decimoputzu

“Nel tempo del distanziamento sociale e delle mascherine in questa strana modalità d’orientamento in videoconferenza, vorremmo farvi riflettere sulla stretta connessione che c’è tra una mentalità creativo artistica e il mondo del marketing imprenditoriale.
Non è un caso che i nostri studenti più che cercare un lavoro l’autodeterminano con studio, passione e dedizione.
Pensate a Salmo e l’etichetta Machete, non esisteva, se non nella visione di un gruppo di studenti di un Liceo Artistico a Olbia, della loro comunicazione si è occupato Francesco Liori, ex studente del Foiso Fois, tra le tante cose autore della celebre maschera di scena di Salmo e del brand Doomsday.
Pensate anche a Manu Invisible a quanto sia riuscito a contaminare la scena artistica nazionale e internazionale, nessuno conosce il suo volto, ma tutti conosciamo la sua maschera, il suo lavoro e il suo linguaggio artistico, e forse l’utilizzo della maschera mira proprio a non distogliere l’attenzione dal suo linguaggio e dalla sua ricerca, lui non vuole essere un personaggio, lui è professionalmente l’efficacia del suo linguaggio, anche lui è stato un ex studente del Foiso Fois.
Questo per dirvi che quello del Liceo è un percorso di passione e che la passione tradotta in studio diventa lavoro e professione.
Prima di Francesco Liori e Manu Invisible i loro marchi, la loro professionalità, i loro stili e linguaggi artistici non esistevano, loro sono diventati la loro professione e il proprio lavoro con il loro studio che hanno saputo innestare sul proprio talento e la propria vocazione.”
Please follow and like us:
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather