Per svagarmi ho visto Grande Fratello

Cercando conforto alla lunga vacanza che noi artisti siamo costretti a subire, con la volontà di passare ore liete, mi sono messo a guardare “il grande fratello” in  tv,  a notte inoltrata ,mi assaliva un senso di angoscia e smarrimento, ho provato ad interrogarmi:
Questo covid ha portato molte considerazioni sul futuro di noi umani, primo tra tutti quello che: questa tragedia è anche un “reset”,  niente sarà come prima.
Vogliamo un cammino nuovo, interrogarci sui nostri errori, riscoprire i valori primari del pianeta .ma guardando questo programma, dove si mette in mostra mediocrità, incapacità dialettica, visione ristretta del mondo, si piange disperatamente alla visita di un parente, a dispetto delle lacrime rubate a chi ne ha veramente bisogno, il pianeta è un grido di dolore!
Chi è appena un po fuori dal coro, sembra un profeta eccelso!
Uomini e donne che a dispetto della loro età tardano a crescere umanamente, tutto vola basso, mentre c’è un gran bisogno di cultura, momenti intelligenti, niente sta cambiando, nessuna rivoluzione interiore e presa di coscienza.
Insomma crescete!
Smettetela di gridare!
Quel suono si ferma ad un centimetro della vostra bocca, non va oltre, guardate in alto!
Tutto parla intorno a noi!
Restate in silenzio per connettervi con ciò che meravigliosamente vi sta intorno e cerca di entrare in voi!
Non c’è più tempo
Ben venga lo svago, il gioco, l’irriverenza, la trasgressione, magari!
Ben venga tutto!
BASTA NON CAGARE FUORI DAL VASO.
Tony Esposito
Please follow and like us:
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather