Randagiu Sardu “CountryMan –Omini de Sattu”

Randagiu Sardu  “CountryMan –Omini de Sattu”

Da piccolo, quando frequentavo le scuole medie ed elementari a S.Maria di Costantinopoli a P.zza Bellini, non ero proprio uno studente brillante, sufficiente è stato il mio voto di licenza media e l’unico ottimo che avevo in pagella era in educazione artistica…, ma questa è altra storia, in un’altra terra, ricordo però che la frase da imparare a memoria per dare una buona interrogazione di Geografia sulla Sardegna era:

La Sardegna è una isola di bassa densità di popolazione, la cui economia è agropastorale, in forte espansione turistica per il paesaggio incontaminato.

Questo preambolo per annunciarvi il nuovo video di Randagiu Sardu che su di questo ragiona, a proposito dopo avere visto il video di Roberto Pili ed ascoltato il pezzo, potete anche scaricarlo free download, come ho fatto io, al link:
http://www.undascomunicazione.com/ascolti/CountryMan.zip.

Randagiu Sardu

CountryMan –Omini de Sattu

Nootempo.com factory

#sardegna 

Testo C.Concu

Guitars by Gabriele Gaudino

Bass Line Cesare Mocci

Beat programming : ShardaniX 

TESTO IN LIMBA:

i’m a countryman omin’e sattu seu

potta ua birra ca seu giai scallau

i’m a countryman omin’e sattu seu

ca su biu innoi d’eusu giai spacciau

babbaugas loccas  babarroccias

ki non ddi ciccas esti siguru ca non ddi papas

esti spacciau su tempu de su sparau

esti tempu de poi occhiellus a totu die incrubau

fammi fai su preu a sa fresa

atru ca ci cabai a mari

aberri su siffoi ca deu abarru innoi

ca sa carroga esti giai spizzuendi su meboi e intza

sturrus burdus sturrus burdus sturrus burdus sturrus burdus

rit

ge seus a frori oi ca esti suendi bentu e sobi

esti pappendumi sa musca non mi parrit sa di giusta ca s’obia esti pedrendi su frori

e mi toccat a d’acquai

ca si toccat a trummentai

e in s’interi ki seis ascuttendi

c’esti sa marra in cussa matta e sa xibudda de marrai e intza.

stiziat da tirit stiziat da tirit

stiziat da tirit stiziat da tirit

rit

Traduzione in Italiano:

i’m a countryman  sono un uomo di campagna

porta una birra perché sono gia sfinito

i’m a countryman  sono un uomo di campagna perché qui abbiamo gia finito il vino

lumaconi non ne mangi se non ne cerchi

è  finito il tempo degli asparagi

è  tempo di mettere occhielli  tutto il giorno inchinato

fammi fare il pieno alla fresa

altro che andare al mare

apri il sifone che io resto qui

perché  la cornacchia sta già  beccando il melone

storni maledetti

rit

siamo messi male oggi che soffia il levante

le mosche mi stanno assalendo non mi sembra una giornata buona e gli olivi stanno perdendo i fiori

e devo innaffiare devo sudare

nel mentre che state ascoltando

c’è  la zappa appoggiata in quell’albero e la cipolla da zappare

sia maledetta.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather