Riflessioni sulla DaD: fantascienza?

Riflessioni sulla DaD

Premonizioni sul futuro: le scuole diventeranno virtuali e i docenti saranno pagati con le visualizzazioni.
Se un colosso della comunicazione e del web come Google ha investito fior di quattrini in strumenti educativi e formativi via web e non quanti milioni di aziende e di altri enti utilizzano a pagamento i servizi offerti da Google, e allora non penso che sarà una struttura che sarà smantellata dopo che il Covid sarà finito.
Parliamoci chiaro:
tenere aperta una struttura scolastica o qualsiasi altra struttura formativa costa molti soldi e ciò incide sul bilancio di uno Stato.
Se studenti e docenti restano a casa propria i costi sono abbattuti. D’altronde questa è la parabola dello Stato liberale e liberista: non gestire più i servizi e i prodotti ma comprarli da privati; lo Stato compra dal privato Google le aule virtuali che rispetto alle aule concrete non si sporcano, non utilizza personale per pulizia e manutenzione, le aule virtuali non producono rifiuti e risultano una scelta ecologica.
Ma voglio fare ancora una ulteriore premonizione sul futuro: lo Stato smetterà anche di pagare i docenti o meglio questi percepiranno uno stipendio base molto esiguo perché poi saranno pagati dalle visualizzazioni che riusciranno a raggiungere, dai loro iscritti, dai like. Alessandro Barbero è un esempio emblematico del processo degli eventi che stanno per modellare in futuro la professione del docente.
Giuseppe De Chiara, docente, Napoli
Please follow and like us:
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather