RITRATTI DAL PROFONDO VENETO

RITRATTI DAL PROFONDO VENETO: L’ASIENDA DI NEW GENERATION

Comincia sempre tutto davanti allo sprizz dai cinesi con l’amico.

“Perché non andiamo a fare marketing per un’azienda nuova, di quelle che lavorano con fb, con insta, con le nuove tecnologie? C’ho un amico che…”e tu sai che è un’inculata, sai che l’azienda è dell’amico dell’amico dell’amico, laurea in fuori corso ad ingegneria informatica, ex spaccino, ex trafficante di cellulari rubati ai coinquilini, nullafacente benedetto dai schei fatti dai nonni, covati in banca dai genitori, ed ora da questi sputatigli in mano, perché qui quando sei un cazzone, un imbecille o un drogato, ma i tuoi tengono i soldi, ti fanno l’azienda.

Qualunque tipo d’azienda: ittica, edile, suina, meccatronica… E ovviamente chi assumi?

Amici, amici d’amici, gente a cui paghi in nero anche lo stage, rimborso spese che imbarazzerebbe un vu cumprà, sede reale nell’hinterland di Rovigo e sede legale a San Marino, Malta, Lettonia ed Estonia, quattro conti bancari in quattro paradisi fiscali diversi, che non sai dove stanno sulla carta geografica ma che ti ha fatto conoscere l’amico A.

L’infamissimo amico A: quello laureatosi in economia&inculata a Venezia, nipote 2.0 dei trafficoni analfabeti che campavano su fatture false, cambiali in bianco, assegni postdatati alla seconda venuta di Cristo, vendendo capannoni venuti su a malta&sputi e pagati in nero dal primo mattone all’ultimo tubo, amico A che a 25 anni ha l’appetito di uno squalo a dieta forzata di planchton e il cinismo di un 50enne con 3 tre ex mogli da campare. Ma tu l’amico A lo conosci di fama&fame, ma non lo vedrai mai.
Quel che “vedi” ogni giorno, 7/7 24 su 24 è l’amico B, 30enne laureato in filosofia, il kapò d’ufficio, il pitbull della Val Padana, un misto fra un gerarca nazista e un telefonista Vodafone, uno che ti fa il briefing citando Goebbels&Nietzsche, praticante amatoriale di Muay Thai e cintura nera di sfruttamento del lavoro altrui per conto terzi, fascista nell’animo e moderato all’urna, renziano della prima ora e dimaiano sempre, perché ama la manganellata data con creansa, la mazzata implacabile ma felpata, l’umiliazione inflitta al telefono in angloitaliano senza un filo di stizza.
Il B non è che lo vedi vedi, non siamo mica nel Veneto dei porchiddii sul muso e dei martelli che volano in testa al bocia de bottega poco lesto, siamo nel Veneto 2.0 dove il capetto ti skypa, ti whatsappa, ti telegramma, ti lessa orecchi, occhi e palle a microonde, in ufficio non c’è e quando ci sta è a macinare odio&rancore nel suo cubo, 2 metri quadrati di panelli grigio cercerario decorati con inni motivazionali fascio-aziendali come “Non chiederti cosa l’azienda può fare per te, ma cosa tu puoi fare per l’azienda”e “Tu sai qual’è la tua Mission” dove l’apostrofo non è un errore, è un marcatore, è una dichiarazione d’appartenenza tribale, un urlo di guerra rivolto a te, il sottomesso, il pezzente globalmente interconnesso, la vasellina che olea lo stantuffo inesausto che incula risorse al territorio e allo Stato.

Federico Leo Renzi

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather