Roberto Scala espone a New York con 500 postcard

UNA MOSTRA INTERNAZIONALE DI MAIL ART CELEBRA:
• La vita e l’opera del padre dell’arte della posta, Ray Johnson
• La prima mostra “A Book About Death” nel 2009, a cura di Matthew Rose
• I 28 spettacoli ABAD in tutto il mondo che sono seguiti negli ultimi 10 anni
• Migliaia di artisti della posta internazionale riuniti dal progetto ABAD

“A Book About Death” (ABAD) è un libro in corso, illimitato, impaginato prodotto da artisti di tutto il mondo. È stato ispirato dall’artista americano Ray Johnson (1927–1995) e avviato da Matthew Rose come progetto artistico collettivo internazionale nel settembre 2009.

 

Un libro sulla morte è iniziato con Ray Johnson, un artista americano che vive a Long Island, noto principalmente come collagista e artista della corrispondenza. Era una figura fondamentale nella storia di Neo-Dada e della prima arte pop ed è stato descritto come “l’artista sconosciuto più famoso di New York”.

 

Artista concettuale e inventore di “Corrispondenza artistica”, Ray Johnson ha inviato il suo libro originale non associato ad amici e ai suoi “studenti” della New York Corrispondence School negli anni ’60. Le pagine, nel suo stile idiosincratico, erano meditazioni visive di una pagina divertenti, tristi e ironiche su morte e vita.

Nel gennaio 1995, Ray Johnson saltò dal Sag Harbor Bridge nelle acque ghiacciate sottostanti e annegò – un evidente suicidio. Per un artista che ha trascorso la sua vita a comunicare apparentemente senza sosta, la sua morte ha lasciato una scia misteriosa e silenziosa.

 

L’artista e scrittore newyorkese Mark Bloch, amico di Ray Johnson, scrisse:

Innanzitutto, l’artista americano Ray Johnson (1927-1995), il fondatore della New York Correspondence School, merita tutto il merito per aver creato il concetto di A Book About Death perché era davvero impegnato in qualcosa quando ha ideato il concetto nel 1963 .

Tra marzo dello stesso anno e il febbraio 1965, ha inviato 13 pagine o giù di qualcosa che lui chiama un libro sulla morte. Nel definire un pezzo di un foglio come una pagina di un libro concettuale, ha anticipato molti sviluppi letterari dei quattro decenni che sono seguiti. 


 

Il un libro sulla morte del progetto è stato lanciato come un, progetto artistico globale sotterraneo nel settembre 2009 presso l’Emily Harvey Foundation Gallery di New York City. È stato concepito e curato dall’artista americano Matthew Rose come un libro aperto e senza limiti sul tema della morte.

Prendendo il nome di A Book About Death da Ray Johnson, Rose rese omaggio al fondatore della mail art e allo stesso tempo offrì agli artisti internazionali l’opportunità di esplorare il tema della morte attraverso opere da cartolina in edizioni di 500; creando così un “libro”. Quasi cinquecento artisti hanno presentato alla mostra cinquecento copie delle loro opere d’arte.

Nella serata di apertura, i visitatori della mostra sono stati incoraggiati a raccogliere le opere d’arte gratuite e creare il loro libro illimitato sulla morte. Molti artisti presenti hanno continuato a esporre le loro collezioni in altre gallerie in tutto il mondo. Il progetto è cresciuto in un fenomeno internazionale con artisti che curano le loro mostre e chiedono la creazione di nuove opere d’arte per ogni nuova mostra.

ABAD è diventato un movimento artistico internazionale che continua a viaggiare per il mondo. Ad oggi, ABAD ha generato oltre due dozzine di mostre collaborative in quattro continenti, affascinando i visitatori in Australia, Brasile, Belgio, Regno Unito, Croazia, Italia, Bosnia ed Erzegovina e Messico.

Il set completo di 486 carte è ora nelle Collezioni permanenti del MoMA, NY, del Museo d’Arte della Contea di Los Angeles, in California, della Willo North Gallery, dell’AZ e della Biblioteca commemorativa B. Davis Schwartz presso CW Post / LIU, Brookville , NY. Include opere di artisti famosi come Yoko Ono e oscuri come Dame Mailarta. Le carte, di ogni disegno immaginabile, hanno affrontato questo argomento universale da ogni punto di vista: personale, metafisico, concettuale e astratto.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather