RUSSIA IN, USA OUT

RUSSIA IN, USA OUT

Adesso si vede meglio il cambio d’epoca.

È la Russia che salva la Siria e i curdi.

La Russia pattuglierà, insieme alla Turchia, la zona cuscinetto.

È un rovesciamento totale della situazione, che riporta la Russia al rango di potenza mondiale.

La situazione è tuttavia aperta alle provocazioni che potranno essere intentate dal deep state americano, o dal Mossad israeliano.

O da qualche spezzone dei servizi segreti occidentali, che potrebbero “suggerire” ai terroristi del famigerato Free Syrian Army, alias Al Quaeda, di intentare un qualche macello di civili per poter accusare Putin.

Ma, chi ci proverà, dovrà pagare subito.

I russi sono legittimati a rispondere.

La soluzione fa un favore anche a Erdogan, che non poteva comunque andare molto oltre.

Putin, in sostanza, ha fermato Erdogan, ha fermato la guerra, ha confermato che Assad resterà al suo posto.

Giulietto Chiesa

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather