SACRUM IMPERIUM ROMANUM (prima tv assoluta alle 21:15)

SACRUM IMPERIUM ROMANUM
(Versailles in prima tv assoluta alle 21:15)
Mario Monti pecca di modestia perché ci stanno riuscendo benissimo ad affossare la democrazia.
E non lo dico soltanto per bypassare il democraticissimo algoritmo di Facebook.
Il governo dei Brunetta, Salvini e dei Letta sta facendo grandi cose e Parenzo e Conchita sono straordinari esempi di giornalisti con la schiena dritta.
Però, visto che le elezioni in teoria sono incompatibili con l’assenza di democrazia, io punterei a una vera e propria restaurazione monarchica, facendo leva sui brogli elettorali nel referendum del 1946, il cui esito non è mai stato confermato dalla Suprema Corte di Cassazione, come spiegato tante volte da insigni giuristi.
Con tutto il rispetto per Draghi, che è bravo ma pur sempre un parvenu borghese, ed esclusa per la controversa esibizione con Pupo a Sanremo la possibilità di re-insediare un Savoia, io punterei sul ramo cadetto dei Duchi D’Aosta o su un Borbone, anche per farci beffe di quei rivoluzionari mangia baguette dei francesi.
Certo, l’optimum sarebbe un Asburgo-Lorena ma io sogno un Hohenstaufen e il ripristino del Sacro Romano Impero, con l’incoronazione a San Pietro per mano di Papa Ratzinger che nel frattempo si sarà sbarazzato di quel comunista del papa argentino.
Per farla finita una buona volta con la farsa insostenibile della democrazia.
Piero Tomaselli