Salvini entrerà in Sardegna da trionfatore.

Salvini entrerà in Sardegna da trionfatore.

Si godrà l’acclamare del popolo e ufficializzerà la candidatura di Trimalcione, il quale vincerà le elezioni a man bassa.

I sindaci-don Abbondi, fustigandosi la schiena e cantando poesie di Franco Arminio in processione, implorano e ancora aspettano che Massimo Zedda li degni di uno sguardo e di una carezza.

Poveri sindaci-don Abbondi!

Ci vuole ben altro per battere Salvini!

Salvini può essere battuto solo da Briatore.
E allora, orsù, cari sindaci-don Abbondi, mollate Zedda e chiamate Briatore, accoglietelo con una delegazione di finti pastori che gli tagliano formaggio e gli versano vino, una decina di eunuchi che lo sventolano con piume di struzzo e una ventina di danzatrici in costume tradizionale sardo.
Briatore, posto nelle condizioni politiche giuste, è in grado di battere chiunque, e farà un solo boccone di Salvini e del povero Trimalcione.

Antonio Musa Bottero

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather