SE IL CAGLIARITANO STUDIASSE DAVID

SE IL CAGLIARITANO STUDIASSE DAVID

 
Il “Giuramento degli Orazi” è un quadro di Jacques Louis David, del 1784, oggi godibile al Louvre, quadro dalle dimensioni enormi 330 per 425 cm., un quadro storico per tre motivi, perché frutto di quella che oggi volgarmente chiamano “Residenze d’artista”, David si trovava trentacinquenne a Roma, aveva finalmente vinto il Prix de Rome, un prestigioso soggiorno Romano che passava proprio per le Accademia, l’Académie Royale offriva un prestigioso soggiorno Italiano agli artisti, il premio passava per gli stessi Salon Accademici, erano le Accademie a filtrare quelle che oggi si chiamano le “Residenze d’artista”.

Capite cosa vuole dire un’Accademia?

Vuole dire rete.
Vuole dire memoria e cultura artistica locale da studiare.
Vuole dire essere ambiti.
Vuole dire fare studiare le proprie produzioni artistiche per dialogare con l’arte internazionale.
Il dipinto frutto di un confronto tra Accademie e di una residenza internazionale d’artista (come la si chiamerebbe oggi), attestava in linea con quanto teorizzava Winckelmann, quanto fosse viva ed etica l’antichità, come nel passato andassero individuati i valori della virtus repubblicana.
Il dipinto fu esposto dinanzi a Luigi XVI a Parigi nel 1785, quattro anni dopo perse la poltrona e sei anni dopo la testa, il quadro restò e fece la Storia dell’Arte.
Capite cosa manca a Cagliari e all’isola tutta per fare della propria memoria storica locale isolana e isolata, realmente storia?
Please follow and like us:
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather