Sinistra elitaria?

Tempo fa ho avuto uno scambio di opinioni con Carlo Freccero sulle pagine del “Manifesto”.

In sostanza, l’attuale direttore di Rai2, in quota M5S, sosteneva la solita tesi del popolo che, il 4 marzo del 2018, avrebbe mandato a casa la sinistra elitaria.

La mia obiezione era che oggi sono quelli come Freccero a costituire la nuova élite, arrogante e pigliatutto quanto la cosiddetta sinistra elitaria e forse più.

Che Freccero abbia dedicato al suo padrone spirituale Beppe Grillo un format su Rai2 la dice lunga sul governo gialloverde.

Grillo, le cui sciocchezze vengono amplificare incessantemente dai media, aveva bisogno della grancassa di Freccero?

Ma verrà il giorno, speriamo presto, in cui qualcuno spernacchierà questa gente come padrona dell’informazione nella peggiore stagione politico-culturale del nostro paese.

Alessandro Dal Lago

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather